Novità

BMW M5 e M5 Competition 2020: restyling anche per le superberline da 600 e 625 CV

-

BMW ha presentato la nuova M5: come la versione base, anche la più pompata guadagna un look rinnovato e tante novità tecnologiche. Sotto il cofano sempre il V8 biturbo da 600 CV, che diventano 625 CV sulla M5 Competition

La nuova BMW Serie 5 è stata rinnovata da poco (qui tutti i dettagli): i tecnici non hanno rivoluzionato il progetto, ma si sono limitati a un leggero restyling estetico e a un profondo aggiornamento dei motori e della tecnologia di bordo. A pochi giorni dal debutto della Serie 5 2020, arriva anche la M5 e la M5 Competition: le superberline di Monaco hanno subìto lo stesso trattamento, salvo per il propulsore che mantiene le prestazioni della generazione passata.

Il posteriore della nuova BMW M5
Il posteriore della nuova BMW M5

Ancora più aggressiva

Il look della M5 si ispira a quello delle versione più "umane", ma ci sono tanti dettagli estetici che fanno capire di che pasta è fatta: i gruppi ottici Full LED si estendono dalla griglia a doppio rene, ora più grande e con inserti geometrici a dirigere i flussi d'aria diretti verso il radiatore. Nella parte bassa del paraurti, le prese d'aria sono state rese più squadrate e non mancano vistose nervature a rendere più formose le linee. Al posteriore i nuovi fari mettono ancora più in risalto i quattro scarichi e l'estrattore dell'aria. Per quanto riguarda la BMW M5 Competition, la si riconosce per gli unnumerevoli inserti in nero lucino che la rendono ancora più affilata. Molto interessante la scelta di utilizzare gli specchietti in stile con quelli della M4, decisamente più sportivi rispetto alla media. Tra le novità estetiche ci sono anche cinque nuove colorazioni: la Brands Hatch Grey, la Motegi Red metallic, la Tanzanite Blue II metallic, la Aventurine Red II metallic e la matt Frozen Bluestone metallic. Tra gli optional sono disponibili anche i cerchi da 20" con finitura Orbit Grey.

Gli interni della nuova BMW M5
Gli interni della nuova BMW M5

Interni e motore

Gli interni sono stati rinnovati in nome della tecnologia e della sportività: al centro della plancia è presente un maxi schermo da 12,3" e i sedili avvolgenti M Sport sono di serie. Non bisogna dimenticarsi che la base di partenza della M5 è la Serie 5, quindi anche la top performance promette un buon comfort e tanti accessori a bordo. Sul fronte prestazioni, invece, è presente anche una modalità di guida Track, dedicata ai circuiti, che permette di godersi la vettura con il minimo dei controlli.

Sotto al cofano batte ancora il V8 biturbo 4.4 litri che eroga 600 CV sulla M5 e 625 CV sulla M5 Competition: grazie alla trazione integrale M xDrive lo scatto 0-100 km/h è rispettivamente di 3,4 e 3,3 secondi; la velocità massima, invece, è limitata elettronicamente a 250 km/h, ma con l'optional M Driver’s Package sale fino a 305 km/h.

Il prezzo della nuova BMW M5 per il mercato tedesco parte da 120.900 euro, mentre per la M5 Competition sale a 129.900 euro. Ci aspettiamo che il listino italiano lieviti di qualche migliaia di euro.

Restyling anche per la BMW M5 e M5 Competition
Restyling anche per la BMW M5 e M5 Competition

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su BMW Serie 5
Modelli top BMW
Maggiori info
BMW