pit stop invernale

Gomme invernali: Michelin Alpin A4 sulla nostra Peugeot 208

-

Abbiamo montato pneumatici invernali Michelin Alpin A4 sulla Peugeot 208 che abbiamo in prova per un long test. Le testeremo per tutta la stagione fredda per capire come vanno e se giustificano la spesa necessaria per acquistarle

Gomme invernali: Michelin Alpin A4 sulla nostra Peugeot 208

Sono giornate di freddo intenso e in molte zone del Paese ha cominciato a nevicare abbondantemente. 

 

È l’occasione ideale per montare degli pneumatici invernali sulla nostra Peugeot 208 che abbiamo in prova da alcuni mesi per un long test.

 

L’esemplare che abbiamo in prova, equipaggiato con il nuovo motore a tre cilindri aspirato da 1.2 litri VTi da 82 CV, propone come primo equipaggiamento delle Michelin Energy Saver nella misura 195/55r16. 

Una scelta, quella di Peugeot, che rappresenta una sorta di conferma nella storica partnership tra il Leone ed il Bibendum, che abbiamo scelto di non interrompere anche per "continuità di performance" scegliendo proprio dalla gamma Michelin il modello più adatto alla nostra compatta.

Michelin Alpin A4: l'invernale per la 208

Mancini Gomme, tra i più celebri gommisti nell'area del vicentino, sulla base delle nostra scelta di brand  ci ha dunque consigliato le Michelin Alpin A4, ovvero le ultime nate per le vetture compatte come la 208 ma anche monovolume, berline e familiari di media dimensione.

michelin alpin a4 peugeot 208 30
Le Michelin Alpin 4 sulla nostra Peugeot 208. Il disegno della scultura è di tipo direzionale

 

Un pneumatico completamente nuovo, ricco di innovazioni tecnologiche che hanno permesso di assicurare prestazione ed allo stesso tempo una grande attenzione per il rispetto dell'ambiente: tra le varie tecnologie all'avanguardia, ad esempio, si fa notare l'utilizzo di una mescola che sfrutta tra i vari ingredienti anche l’olio di girasole.

 

Ma la "derivazione" vegetale non è l'unica delle tecnologie all'avanguardia del pneumatico nato attorno all'esperienza dell-X-Ice, sviluppato per le regioni più settentrionali del globo (con temperature di -60° C) 

Il battistrada Full Active Tread

Questa copertura, infatti, si distingue anche per il battistrada Full Active Tread che si caratterizza per la particolare sagoma della scultura, studiata per garantire una migliore aderenza sia laterale che longitudinale. Come dimostra il video sottostante, la superficie a contatto con il suolo può contare ora su 71 motivi di scultura mentre il suo predecessore a parità di dimensione ne contava solo 59. Rispetto al passato inoltre sono l’A4 può vantare il 50% di spigoli vivi in più, una soluzione studiata per ottimizzare al massimo l’aderenza su fondi stradali particolarmente scivolosi.

 

Michelin Pilot Alpin 4

 

Questo invernale è inoltre dotato di speciali lamelle tridimensionali che sono tra loro intersecate e che danno maggiore rigidità dei tasselli. Le lamelle hanno il compito di migliorare la stabilità generale dello pneumatico, sia in frenata che in accelerazione e in curva. Ultima novità, ma non per ordine di importanza, è la capacità di essere più "autopulente" rispetto alla vecchia generazione di Alpin.

michelin alpin a4 peugeot 208 25
Dopo i primi km freddi, su asfalto bagnato e neve, abbiamo riscontrato un feeling di guida simile a quello delle Energy Saver di primo equipaggiamento

Disponibile in 17 dimensioni

L’Alpin A4 è disponibile in 17 dimensioni che si suddividono in 35 versioni corrispondenti ad uno specifico codice di velocità e a uno specifico indice di carico. In questo modo si propone di equipaggiare più dei 2/3 dei veicoli presenti sul mercato.

 

L’Alpin A4 in questa misurazione viene offerto in Italia ad un prezzo di listino pari a 157,50 euro, una cifra che però non tiene conto di eventuali promozioni o di sconti applicati da aziende e rivenditori.

Le prime impressioni di guida con le Alpin A4

Dopo i primi chilometri a bordo della 208 gommata Michelin Alpin A4 l’impressione di guida è quella di una vettura che si comporta in maniera non troppo dissimile rispetto a quando montava gomme estive Michelin Energy Saver. Con l’asfalto in condizioni normali infatti (asciutto) la sincerità della 208 è rimasta pressoché invariata, pagando qualcosa solamente in termini di reattività nei cambi di direzione e di rumorosità nelle fasi di frenata.

Generosi i vantaggi in termini di spazi di frenata e di performance tra l'Energy Saver e l'invernale si notano quando l'aria si fa fredda e sotto le ruote corre l'asfalto bagnato. In questo frangente, tipico dell'inverno, la Alpin4 fa davvero la differenza con la energy Saver.

michelin alpin a4 peugeot 208 9
Montaggio, smontaggio, bilanciatura e deposito delle gomme estive, che rivedremo in aprile, ci sono costati 50 euro

Non chiamatele "gomme da neve"

Altri vantaggi, ovviamente, derivano dall'utilizzo sulla neve anche se come tutte le invernali anche le Alpin 4 non sono fatte per lavorare bene solo "sul bianco". Certo in alcune situazioni solo la combinazione invernale+catene piuò rendere inarrestabile una vettura, ma è chiaro che rispetto ad una dotazione estiva la scelta dello pneumatico invernale rende molto più sicura la guida anche su neve e ghiaccio. La particolare struttura a lamelle e la mescola in grado di rimanere morbida anche in condizioni estreme, infatti, permettono performance inarrivabili per qualunque estiva.
 

Più avanti avremo modo di documentare dettagliatamente il comportamento del Michelin Aplin A4, che metteremo alla prova sulla nostra 208 fino alla fine della stagione invernale, su ogni tipo di superficie e in tutte le condizioni possibili.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Peugeot 208
Maggiori info
Peugeot