trasposizione artistica

Renault: la Twingo interpretata da 4 artisti

-

La Casa della Losanga ha affidato a quattro artisti europei la personalizzazione della citycar Twingo elevata ad opera d’arte grazie ad una serie di interventi quantomai volti a rompere gli schemi

Renault: la Twingo interpretata da 4 artisti

Renault ha realizzato una curiosa iniziativa che ha visto come protagonista la Twingo attualmente in commercio e che a partire dall’inizio del prossimo anno sarà sostituita dal Model Year 2012.

La Casa della Losanga ha affidato a quattro artisti, provenienti da diversi Paesi europei, il compito di customizzare nel modo più originale possibile la citycar francese. I risultati finali ottenuti dai 4 autori sembrano aver soddisfatto di gran lunga tutte le aspettative.

Lo stilista francese Jean-Charles de Castelbajac è stato il primo a cimentarsi in quest’opera di personalizzazione estrema e ha denominato il suo modello Twingo 55 FBG. Partendo dall’esterno questa versione si contraddistingue per la verniciatura nera opaca e per i cerchi in lega a cinque razze sdoppiate da 17 pollici di diametro.

Gli pneumatici presentano le spalle in colorazione bianca, volta a contrastare volutamente con la colorazione scura della carrozzeria, mentre ai lati del cofano sono state apposte delle bandierine francesi quasi a richiamare le auto di rappresentanza utilizzate dai capi di Stato.

I principali tratti distintivi sono però riscontrabili all’interno, dove l’artista ha potuto dare sfogo a tutta la sua creatività, ricreando nell’abitacolo l’atmosfera tipica del seicento barocco, grazie ad una serie di rivestimenti damascati impiegati su sedili e tappezzerie.

La luce nell’abitacolo è stata affidata ad alcune lampade a candela e i finestrini sono ricoperti da un tendaggio sfarzoso, mentre a lato del posto di guida trova posto un piccolo tavolo rifinito a mano.

Un’altra Twingo è stata invece personalizzata secondo il volere della cantante inglese Nicola Roberts, che ha deciso di ricreare un piccolo studio di registrazione a bordo. Questa versione, denominata Twingo Goes Pop, presenta nel bagagliaio mixer, cuffie, casse e tutto l’occorrente per registrare.

Nell’abitacolo domina il colore bianco praticamente su tutti i rivestimenti, come su plancia e sedili in pelle, poiché la cantante ha voluto ricreare un camerino con tanto di set per il trucco.

Nils Holger Moormann, designer proveniente dalla scuola New German Design, ha invece ricreato a bordo un ambiente pensato a conciliare la lettura. La sua Twingo Wagon-Lire presenta infatti sul fondo una libreria, con tanto di caminetto e pavimento in parquet.

Anche un italiano ha preso parte a questo progetto di personalizzazione, si tratta dello Chef Davide Scabin, che ha creato la Scabin Pasta Twingo, contraddistinguibile per i sedili completamente rivestiti con la pasta e per la credenza in legno sistemata al posto della plancia, quest’ultima volta ad ospitare quanto necessario in cucina.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Renault Twingo
Modelli top Renault
Maggiori info
Renault