tokyo motor show

Tokyo Motor Show, al via la 43° edizione

-

Ben 76 modelli al debutto mondiale per la kermesse giapponese che conclude un anno di grandi esposizioni nella terra del Sol Levante. Eventi, novità e uno sguardo al futuro per il Salone nipponico

Tokyo Motor Show, al via la 43° edizione

Il 43° Tokyo Motor Show, che si terrà dal 22 novembre al primo di dicembre, per la sua edizione 2013 torna al Tokyo Big Sight, stessa location già visitata dalla kermesse motoristica giapponese nella sua edizione 2011 e teatro, a partire dai primi di ottobre, di CEATEC Japan e dell'ITS World Congress, due importantissime esposizioni riservate alla tecnologia elettronica e all'ITS (Intelligent Transportation Systems), concomitanza che ha portato in Giappone un numero di visitatori record.

Il Tokyo Motor Show vede il debutto mondiale di ben 76 modelli, creando quindi elevatissime aspettative nel pubblico ed affermando l'esposizione giapponese nell'olimpo delle più importanti manifestazioni automobilistiche mondiali. L'edizione di quest'anno vede anche il ritorno del progetto "Smart Mobility City", già lanciato nel 2011 - una serie di esibizioni, simposi internazionali e test ride che presenteranno ipotesi e vision delle case in merito all'evoluzione della società nel suo rapporto con i mezzi di trasporto; il concetto è quello di offrire ai visitatori un'idea di quello che significherà per loro la mobilità personale nel prossimo futuro.

Durante il Tokyo Motor Show la zona di Odaiba sarà anche teatro di diversi eventi a tema automobilistico e motociclistico - per la prima volta tenuti in simultanea con il Salone - volti ad attirare il maggior numero possibile di appassionati delle due e quattro ruote.

Le Case e le novità:

Alpina:
Il marchio specializzato nell'elaborazione dei modelli BMW è presente al Tokyo Motor Show con l'Alpina D3 BiTurbo, dotata di un sei cilindri in linea da 345 CV e 700 Nm capace di scattare da 0 a 100 km/h in 4,6 secondi per una velocità massima di 278 km/h.

Audi:
La Casa dei Quattro Anelli porta a Tokyo l'Audi S8 sedan, quattro porte sportiva da 520 CV di potenza e dotata di sospensioni attive oltre che di telaio in alluminio.

 

 

BMW:
La Casa dell'Elica BiancoBlu porta alla kermesse motoristica nipponica la BMW i8 e la BMW i3, rispettivamente ibrida sportiva e vettura completamente elettrica del brand di Monaco di Baviera che fanno della tecnologia e dei materiali impiegati i rispettivi punti di forza. A queste la Casa bavarese aggiunge sullo stand anche la BMW Serie 4 Cabrio, scoperta dotata di quattro posti a bordo con hard top retrattile.

 


Citroen:
la Casa francese porta sul palco della kermesse motoristica giapponese la Citroen Grand C4 Picasso, monovolume a sette posti completamente rivisitata nel design che in Giappone arriverà dal 2014.

Daihatsu:
Il brand nipponico è presente a Tokyo con tre diverse novità, ovvero la Daihatsu Kopen concept, il Deca Deca e l'FC Deco Deck, rispettivamente preposti ad anticipare la prossima generazione della cabrio giapponese, un furgoncino ed una locomotiva dal carattere futuristico.

honda tokyo motor show 2013
La Honda NSX, che affianca sullo stand della Casa nipponica anche la S660 concept e l'N-WGN

 

Honda:
Tre gli esercizi stilistici con cui Honda è presente alla kermesse motoristica di casa, ovvero la NSX concept, la S660 concept e l'N-WGN, ovvero anticipazioni di coupé, spider e van multispazio di prossima generazione, ai quali si affianca il Vezel, crossover compatto che arriverà anche in Europa nel 2015.

Le moto:
Honda moto svela al Tokyo Motor Show tre novità per il 2014: la Gold Wing F6C e due versioni della CB1100 che si avvicina ancora di più allo stile vintage. Più altre novità per il mercato giapponese, come la 1300 Super Bol d'Or e la 400 Super Four.

Kawasaki:
Kawasaki mostra a sorpresa un quattro cilindri turbo di vicina applicazione e un concept molto futuristico, a tre ruote - quasi quattro - basculanti e con motore elettrico. Confermate le altre novità viste a Milano.


Land Rover:
La Casa inglese è presente alla rassegna motoristica nipponica con la Range Rover Sport, iconico fuoristrada del marchio che guadagna in questa versione anche una variante ibrida.

Lexus:
Il brand di lusso del marchio Toyota porta al Tokyo Motor Show la LF-NX e la RC coupé, ovvero un SUV compatto dotato di un motore turbo da 2.0 litri e una coupé sportiva al di sotto del cui cofano pulsano o un 3,5 litri a gasolio o un 2,5 litri ibrido.

lexus tokyo motor show 2013
Lexus ha portato  al Tokyo Motor Show la LF-NX e la RC, a rappresentenza dei SUV compatti e delle coupé sportive


Jaguar:
Il costruttore britannico porta a Tokyo la Jaguar F-Type Coupé, variante con tetto rigido della già apprezzata cabrio dotata di top panoramico in vetro e caratterizzata dai tratti stilistici che ne hanno caratterizzato la sorella a cielo aperto.

Mazda:
La Casa nipponica porta sul palcoscenico di Tokyo la Mazda Axela, variante destinata al mercato giapponese di quella che da noi è nota come Mazda3.

Mercedes-Benz:
Da Stoccarda la Stella a Tre Punte porta in Giappone la Mercedes-Benz Classe S Coupé concept, al di sotto del cui cofano pulsa un V8 da 4.633 cc da 455 CV e 700 Nm di coppia.

daihatsu tokyo motor show 2013
La daihatsu Kopen concept. Anticipa la nuova generazione della cabrio nipponica

 

Mitsubishi:
La Casa giapponese porta a Tokyo tre concept, ovvero la GC-Phev, la XR-Phev e la AR, rispettivamente un SUV, un crossover compatto e una monovolume compatta caratterizzati da tecnologia ibrida e da molti contenuti tecnici interessanti.

Nissan:
Al Salone automobilistico casalingo il brand nipponico porta la Nissan BladeGlider e la Nissan teana, ovvero una sportiva derivata dal prototipo di Le Mans e una tre volumi dal linguaggio stilistico molto più conservativo.

Peugeot:
Il Leone è presente al Tokyo Motor Show con la Peugeot 2008, crossover compatto che in Italia viene proposto con cinque diverse motorizzazioni.

Porsche:
Il costruttore di Zuffenhausen porta in scena a Tokyo la Porsche Panamera Turbo S Executive, che ospita al di sotto del cofano un propulsore in grado di sviluppare fino a 570 CV di potenza per una velocità massima di 310 km/h, oltre alla Porsche Macan, nuovo crossover compatto della Casa tedesca.

porsche tokyo motor show 2013 (2)
Porsche ha portato a Tokyo la Macan, nuovo crossover compatto della Casa di Zuffenhausen


smart:
Il brand cittadino del Gruppo Daimler porta a Tokyo la smart Brabus electric drive, alimentata da una unità elettrica che promette da 55 a 60 kWdi potenza e da 130 a 135 Nm di coppia.

Subaru:
La casa delle Pleiadi è presente a Tokyo con la Subaru Crossover 7 concept e la Viziv Evolution concept, esercizi stilistici rispettivamente volti ad anticipare due diverse tipologie di SUV, uno destinato alle famiglie ed uno destinato ad una clientela più sportiva.

Suzuki:
La Casa nipponica presenzia a Tokyo con quattro concept, ovvero l'X-Lander, l'Hustler (proposto anche in versione coupé), la iV-4 e la Crosshiker, quattro diverse anticipazioni dell'universo dei SUV.

Le moto:

Due interessanti concept della Casa di Hamamatsu al Salone della Capitale giapponese: una sportiva sovralimentata e una monkey-bike a propulsione elettrica. In mostra anche la Suzuki MotoGP e le altre novità già presentate a Milano all'Eicma.

suzuki tokyo motor show 2013
Quattro le concept car portate in scena da Suzuki al Tokyo Motor Show 2013

 

Tesla Motors:
La Casa americana specializzata nella produzione di veicoli elettrici ad alte prestazioni porta alla rassegna nipponica la Tesla Model S, tre volumi di grandi dimensioni che va ad inserirsi nel segmento premium.

Toyota:
Grande l'offensiva della casa giapponese a Tokyo. Toyota porta infatti sul palco della kermesse automobilistica giapponese ben seitte novità: la Noah concept (monovolume dal design convenzionale), l'FV2 (veicolo a tre ruote chiuso), la Voxy concept (altra multispazio dal design classico) la FCV concept (anticipazione di una tre volumi caratterizzata da ampie prese d'aria anteriori), la i-Road (tre ruote a tetto chiuso) e il JPN Taxi concept (anticipazione di un taxi di prossima generazione).

Volkswagen:
Il costruttore tedesco è presente a Tokyo con la Volkswagen XL1, vettura caratterizzata nel design dalla ricerca alla massima efficienza aerodinamica che si pone l'ambizioso obiettivo di consumare solo 0,9 litri di benzina ogni 100 km. Oltre a questa sullo stand della Casa tedesca è presente la Volkswagen Golf Variant Highline, variante familiare della due volumi di Wolfsburg che mantiene della settima generazione di quest'ultima i principali tratti di forza del linguaggio stilistico.

Volvo:
La Casa di Göteborg porta sul palco della rassegna giapponese la Volvo Concept Coupé. Già vista al Salone di Francoforte 2013 rappresenta una esplorazione nel linguaggio stilistico Volvo del prossimo futuro. Dotata di tecnologia plug-in hybrid sfrutta un'unità termica quadricilindrica da 2.0 litri affiancata nel funzionamento da un motore elettrico.

Yamaha:

Tante proposte, per lo più elettriche, con ogni probabilità molto vicine alla produzione presentate dalla Casa di Iwata nel massimo Salone nazionale. E poi la piccola super sportiva R25 che potrebbe arrivare anche da noi.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento