prova

BMW Serie 3 restyling

Classico intramontabile
-

Interventi estetici di dettaglio, ma robusta iniezione di nuovi motori: la Serie 3 festeggia così le prime quaranta candeline, proponendo anche una “special edition” numerata ed in attesa della raffinata variante ibrida plug-in

BMW Serie 3 restyling

Va bene la sperimentazione, passi pure l’esplorare nuovi segmenti, si conceda spazio alla creatività ed alla fantasia: ma quando si tracciano i bilanci, ci sia accorge che a fare i (grandi) numeri sono ancora le auto di stampo classico, berline e wagon in primis. Esemplare, sotto questo aspetto, la storia della BMW Serie 3: da 40 anni e con oltre 14 milioni di esemplari consegnati, è il modello BMW in vetta alla hit parade, visto che con circa il 25% delle vendite totali, Serie 3 berlina e Touring rappresentano insieme la Serie di modelli di maggiore successo del marchio. 

 

Qui da noi, Serie 3 è da intendersi soprattutto nella variante Touring, cioè station wagon, preferita dal 70% degli utenti, e quasi esclusivamente con motore diesel, soluzione scelta addirittura dal 98% degli acquirenti (ma in questa maggioranza da soviet conta molto il massiccio contributo delle flotte aziendali); infine, la versione xDrive arriva al 16% del totale, valore in crescita ma che ancora non impensierisce il primato della classica trazione posteriore. 

bmw serie 3 test (8)
Il look della nuova Serie 3 evolve ma non stravolge quello della serie precedente, specialmente nella variante di carrozzeria berlina

Com’è fatta: pochi cambiamenti e tutti di dettaglio

Giunta a metà del ciclo di vita della sesta versione (in BMW, infatti, la durata media di un modello è di sei anni prima che ne arrivi il rinnovo profondo) la Serie 3 si propone declinando un linguaggio formale più dinamico, assicurato dal design di frontale e coda ulteriormente affilato. Sono disegnati ex novo i proiettori anteriori, con elementi full-LED in optional, a sottolineare la sportività della vettura. 


La nuova versione (lunga 4.633 mm, larga 1.811 e alta poco più di 1,4 metri) cambia davvero poco rispetto a quella che pensiona e della quale ripropone un’estetica quasi inalterata: i più attenti avranno notato che presenta un frontale più grintoso, con prese d’aria ridisegnate ad accentuare la larghezza della vettura, mentre nella presa d’aria centrale è stato integrato il sensore dell’optional Active Cruise Control (ACC). 


Gli interni ispirano una (molto piacevole) sensazione di comodità e lusso: materiali di alta qualità, gradevolissimi al tatto e disponibili in abbinamenti davvero riusciti, come i sedili in pelle chiara e la colorazione in grigio della plancia, oppure i rivestimenti in pelle scura con cuciture rosse a contrasto; e di sera, suggestivi giochi di luce nell’abitacolo rendono più rilassante e confortevole il soggiorno a bordo. Gli equipaggiamenti per la Serie 3 si attestano, a livello di design, scelta dei materiali e livello di lavorazione, i massimi standard qualitativi oggi disponibili in campo automobilistico, ma non finisce qui:  ulteriori e più specifiche richieste del cliente, possono essere soddisfatte grazie al programma BMW Individual. 

Gamma motori: il meglio della tecnologia EfficientyDynamics

Tutti i propulsori a tre, quattro e sei cilindri della nuova Serie 3 ed i diesel della 316d, della 318d e della 320d appartengono alla famiglia di motori modulari EfficientDynamics (che prevede 500 cc di cilindrata per cilindro, con configurazione in linea), sviluppata ex novo. Sono disponibili in totale quattro propulsori a benzina da 136 CV (100 kW) fino a 326 (240 kW) e sette motori diesel, da 116 (85 kW) fino a 313 CV (230 kW), dotati di tecnologia BMW TwinPower Turbo che abbina massima potenza ad efficienza, e che rispetta i parametri di emissioni Euro 6. 

bmw serie 3 test (13)
Una vista dell'abitacolo, come al solito molto razionale e ben curato


Anche se in Italia non avrà molta richiesta, merita una menzione il nuovo sei cilindri montato sulla 340i berlina e Touring, che si posizione al vertice della gamma: un motore capace di mettere in strada 326 CV (240 kW), con un valore aggiunto di oltre 20 CV, a soprattutto una coppia di 450 Nm, disponibile già da 1.380 giri/min. I motori diesel, dal canto loro, presentano tutti un’incrementata efficienza, con prestazioni migliorate, maggiore potenza e riduzione delle emissioni inquinanti.: per esempio, il quattro cilindri della 320d è cresciuto da 184 a 190 CV, con diminuzione delle emissioni di oltre il 9%. 


Nel 2016, inoltre, l’ampliamento della Serie 3 prevede l’arrivo in gamma della 330e, con motore ibrido plug-in dalla potenza di sistema di 252 CV (185 kW), capace di toccare i 100 km/h da fermo in 6,3 secondi e dalla velocità massima di 225 km/h, a fronte di consumi di carburante di soli 2,1 l/100 km nel ciclo combinato, con emissioni di CO2 limitate a 49 g/km. 

Il listino parte dalla 316d

Disponibile a seconda del modello, con cambio manuale a sei marce o con lo Steptronic a otto rapporti (di serie su 330d, 335d e 340i Touring), la gamma della Serie 3 è articolata oltre che sulla versione base anche quella in Business Adv., Sport, Luxury e nell’esuberante MSport. La serie 3, in variante berlina o Touring, è offerta anche con trazione integrale xDrive; impossibile dare conto nel dettaglio di tutte le versioni in gamma, ci limitiamo a ricordare che il listino parte dai 31.400 euro della 316d  ai 62.150 necessari per la 335dA xDrive Touring nella variante MSport. Nel mezzo, ovviamente, ci sono decine di possibilità alternative di scelta. 

bmw serie 3 40 years edition 6
Appostimente per il mercato italiano è stata creata la "40 Years Edition", dotata di serie di un set di valige firmato da Piquadro

“40 Years Edition”, edizione speciale per il mercato italiano

Cento esemplari numerati a celebrare il 40° anniversario: è la modalità scelta da BMW Italia per il compleanno della Serie 3, con una speciale Edizione Limitata della 320d Touring con trazione integrale xDrive e allestimento M Sport. 

 

La dotazione di serie comprende cerchi in lega da 19’’, gommatura asimmetrica con posteriori più larghi, impianto frenante M Sport maggiorato con pinza con logo M e colorazione in tinta con la carrozzeria, kit aerodinamico M Sport; ancora, verniciatura esterna metallizzata Tanzanite Blue, interni in pelle Merino Opal White a grana fine e cuciture nere a contrasto, modanature Piano Black; ma il cuore di questa vettura è il nuovo quattro cilindri in linea da 2 litri con tecnologia BMW TwinPower Turbo, che sviluppa 190 Cv di potenza (140 kW) e coppia di 400 Nm, abbinato al cambio automatico ad 8 rapporti con configurazione sportiva e paddle-shift al volante.

 

Una targhetta celebrativa in alluminio spazzolato, con logo “40 Years Edition” e numero progressivo che identifica i cento esemplari, distingue questa versione, ognuna delle quali è dotata di un set da viaggio composto da trolley e zaino firmati Piquadro e personalizzati con il logo “40 Years Edition” e il numero dell’esemplare di BMW Serie 3 “40 Years Edition” a cui si accompagnano. Il prezzo di questa versione speciale non è stato ancora stabilito, ma si attesta ai vertici del listino di Serie 3. 

Su strada: quando la sportività si unisce alla parsimonia

Si resta un attimo perplessi davanti all’offerta di motorizzazioni previste per la 3: e se va accettata come inevitabile concessione all’imperante downsizing l’adozione dei tre cilindri a benzina e diesel per i modelli a base della gamma, e se altrettanto giustamente non può mancare la versione “extra“ costituita dall’esuberante sei cilindri in linea della 340i, nondimeno è sui quattro cilindri che con tutta probabilità punterà l’attenzione il potenziale acquirente della vettura. 

 

Architettura ad impianto tradizionale, con cubatura altrettanto classica ed alimentazione a gasolio: uno schema conservativo, potremmo dire, se non fosse che ad esso è stata applicata una convincente azione di ammodernamento delle prestazioni,  dell’efficienza dinamica e delle prestazioni. Insomma, non provateci nemmeno a dire o pensare: «Oddio, la solita Serie 3!» 

 

La nutrita schiera di motori diesel, infatti, assicura tanto il piacere della guida sportiva che la non disprezzabile certezza della parsimonia. E se (giustamente, visto quanto accade in giro) non vanno presi per oro colato i dati dichiarati in sede di omologazione, il conforto del computer di bordo è rassicurante: anche su un itinerario con tanti saliscendi, curve e solo brevi rettilinei, la media dei consumi è superiore ai 20 km/litro

La Serie 3 dimostra di avere non una e nemmeno due anime: sono almeno tre, come il numero che l’identifica. Sportiva, se si vuole, o parsimoniosa all’occorrenza. Ma anche ottima passista

 

Elevato il comfort interno: il comparto sospensioni, fedele nell'impostazione al modello precedente (asse a doppio snodo davanti e Multilink dietro), grazie ad alcune modifiche di dettaglio appare ancor più capace di esaltare la dinamica di guida, ed il controllo elettronico assicura l’equilibrio ideale tra la vocazione sportiva sottesa al marchio dell’elica e la propensione al comfort da ammiraglia che comunque la Serie 3 sbandiera fin dal suo apparire. 

 

Preciso e diretto lo sterzo, per inserimenti al millimetro anche in velocità; la 320d Touring xDrive, equipaggiata con il 4 cilindri turbodiesel (che troviamo anche sulla X1)  si rivela molto reattiva fin dai bassi regimi e soprattutto cambia pelle con una velocità inattesa  in base alle modalità imposte. Con la funzione sport attivata, oltre al tono più baritonale dello scarico, stupisce per l’aggressività che mette in campo e quasi viene il dubbio che non si tratti dello stesso motore felpato e vellutato che in modalità ECO Pro assicura i maggiori risultati in termini di consumo, grazie anche ad una scorrevolezza in rilascio da prima della classe. 

 

Insomma, la Serie 3 dimostra di avere non una e nemmeno due anime: sono almeno tre, come il numero che l’identifica. Sportiva, se si vuole, o parsimoniosa all’occorrenza; ma anche ottima passista, grazie all’invidiabile (ci ripetiamo, ma è così) equilibrio tra prestazioni e comfort, per lunghe sgroppate in autostrada o statali. 

 

Pro
- Ampia disponibilità motorizzazioni
- Carattere di guida in modalità Sport
- Comfort sedili anteriori

 

Contro
- Visibilità posteriore ridotta (su station wagon)
- Listino elevato di alcuni optional

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su BMW Serie 3
Altri su BMW Serie 3 Touring
Modelli top BMW

Nuovo: BMW Serie 3

Vedi tutti

Nuovo: BMW Serie 3 Touring

Vedi tutti

Usato: BMW Serie 3

Vedi tutti

Usato: BMW Serie 3 Touring

Vedi tutti
Maggiori info
BMW
BMW