prova

Volkswagen Commerciali 4MOTION: inarrestabile crescita

-

Il Gruppo Volkswagen completa la gamma dei veicoli commerciali: l'Amarok con cambio automatico a 8 rapporti e il Crafter a trazione integrale affiancano T5 e Caddy. Inarrestabili come la crescita delle vendite

Volkswagen Commerciali 4MOTION: inarrestabile crescita

In una vallata sperduta dell'Andalusia, ci attende il team Volkswagen al completo per presentarci la nuova gamma di veicoli commerciali, tutti a trazione integrale. Dopo un tratto di strada statale tra le infinite distese spagnole - già a bordo dei nuovi mezzi in versione più stradale - arriviamo a Ronda, culla del fuoristrada estremo di quelle zone.

Apre le presentazioni il Sig. Andreas Meurer, Capo della Comunicazione del Gruppo che conferma il successo di questi veicoli che nel 2011 hanno letteralmente sbaragliato la concorrenza. Numeri da capogiro per un totale di 528.810 veicoli venduti nel mondo, con una crescita pari al 21,4% ed un risultato operativo praticamente raddoppiato. Questi risultati – afferma - non sono solo frutto dei prodotti a due ruote motrici, ma sono anche dovuti al ragguardevole incremento della richiesta relativa alla gamma a trazione integrale, tant'è vero che ormai 1 veicolo su 5 di quelli commercializzati è 4MOTION.

Crafter 4MOTION, integrale permanente

Andreas Teuber, Capo Tecnico del prodotto Crafter, che appare visibilmente fiero di presentare la vera grande novità dell’anno, prosegue nella presentazione introducendo il Crafter 4MOTION, ultimo arrivato in Casa Volkswagen destinato a completare la già vasta gamma dei modelli 4x4. Ora anche il Crafter diviene a trazione integrale e la meccanica del sistema viene affidata allo specialista Austriaco Achleitner, che, partendo dai modelli base, sviluppa la versione 4MOTION, il tutto mantenendo invariati i termini di garanzia ed affidabilità offerti dal marchio Tedesco.

confronta modello
Confronta i vari veicoli commerciali Volkswagen con il nostro Confronta Modello


Essendo un sistema altamente performante infatti, è stato studiato e sviluppato in maniera specifica per consentire al Crafter di viaggiare e trasportare grandi quantità di materiale in condizioni di off-road estremo. Si tratta di una trazione permanente distribuita in modo omogeneo su entrambi gli assi (50:50), con bloccaggio dei differenziali di serie sia sul ripartitore di coppia che sull’asse posteriore. Per gli incontentabili è inoltre disponibile anche il bloccaggio dell’anteriore.


Non solo, ma la medesima ditta ha lavorato profondamente anche sulle sospensioni, rendendo quelle anteriori più rigide, aumentandone la corsa e modificando le barre stabilizzatrici posteriori, portando ad un aumento della luce da terra di circa 10 centimetri.

In verticale col Crafter 4motion

La curiosità di provare direttamente dalla postazione di guida questo mezzo imponente sui percorsi allestiti da Volkswagen è tanta. Metto in moto il Crafter 4MOTION e mi avvio lungo il tracciato segnalato del campo pratica. Dopo un paio di curve in contropendenza che mi mettono già in soggezione, mi trovo davanti un ragazzo in maglietta bianca, con marchio Volkswagen che mi indica una salita tra le piante dalla pendenza pressochè verticale.
 

Non serve velocità, bastano un pizzico di trazione e un filo di gas, dopodichè il cambio automatico e le ridotte fanno il resto

Inizialmente, immagino che sia una segnalazione per una fotografia o un filmato, ma scopro ben presto che si tratta della direzione che devo prendere. Con una certa perplessità chiedo conferma e ricevo in risposta che sono già saliti più volte; la notizia mi conforta un pò. Inserisco tutti i bloccaggi ai differenziali possibili, controllo la giusta tensione della cintura di sicurezza, non si sa mai, e preparo già mentalmente una frase di scuse per i responsabili quando vedranno rotolare un furgone blu dalla montagna e parto deciso...via! In un istante il voluminoso Crafter si arrampica che è un piacere, senza sforzi e soprattutto in sicurezza.

Non serve la velocità, bastano un pizzico di trazione e un filo di gas, dopodichè il cambio automatico e le ridotte fanno il resto. Incredibile. Proseguo il percorso segnalato ed affronto altri ostacoli: discese verticali, paraboliche e twist (tratto di strada dove si presenta una gobba su un lato ed una fossa dall’altro, intermittente ed in sequenza che mettono a dura prova le sospensioni) e finisco il giro in una ventina di minuti scoprendo doti che mai e poi mai avrei pensato potessero essere prerogative di un furgone di tali dimensioni.

Amarok: in off gli riesce tutto

volkswagen amarok (48)
L'Amarok conferma ancora una volta il suo successo nel segmento pick-up grazie alla semplicità di utilizzo e al confort offerto

Ormai ci ho preso gusto e ripercorro il giro anche con l’Amarok più tradizionale. Ovviamente per il pick-up questi ostacoli sono molto più agevoli ed anche alla guida ci si sente più normali, ma ciò non toglie quanto elevato sia il confort che l’Amarok riesce a trasmettere percorrendo tali difficoltà. In discesa poi, il sistema di mantenimento automatico del freno motore permette dal guidatore di potersi concentrare sulla sola traiettoria, dimenticando tutto il resto.

4x4: il listino commerciali è ora completo

Con l’arrivo del furgone che completa la gamma, ora c’è veramente un modello per ogni gusto, partendo dal Caddy per il piccolo artigiano fino al Crafter per le più disparate esigenze. L'Amarok conferma ancora una volta il suo successo nel segmento pick-up mentre il T5 ribadisce la sua versatilità grazie alla numerosità di allestimenti e configurazioni in cui viene proposto.

volkswagen caddy 4motion  (16)
La trazione integrale consente di viaggiare più rilassati perché oltre a promettere controllo nelle situazioni limite è di supporto anche nella guida di tutti i giorni

Gamma 2012: CADDY

La versione a trazione integrale permanente rappresenta il 6% della vendite e viene proposta in uno svariato numero di allestimenti al fine di adattarsi ai più variegati utilizzi: caccia, trasporti leggeri e sport outdoor. Questa versione si rivolge soprattutto a coloro che vivono ed utilizzano il veicolo in zone prevalentemente montane o in condizioni climatiche difficili.

Dal punto di vista motoristico, viene proposto con il noto 2.0 Turbodiesel a quattro cilindri da 110 CV con cambio manuale, ma è disponibile anche la versione con cambio DSG e frizione Haldex, quest'ultima proposta in abbinamento all'unità da 140 CV. Gli allestimenti sono molteplici: si parte dalla versione Van, con vano di carico da 3,2 m3, passando per varie linee di qualità sino ad arrivare al Tramper, un vero e proprio motorhome in miniatura

Le dimensioni compatte fuori, ma ben studiate internamente, consentono all’utilizzatore di godere di un veicolo agile ma allo stesso tempo versatile e capiente. La trazione integrale consente inoltre di viaggiare molto più rilassati perchè oltre a promettere un buon livello di controllo nelle situazioni limite, è di notevole supporto anche nella guida di tutti i giorni. Alla guida di questo mezzo ci si sente proprio come su una vera compatta, ingombri esterni ridotti e cambi di traettoria rapidi, il tutto unito ai considerevoli spazi interni a disposizione.

Gamma 2012: T5

Per questo modello la percentuale di vendite 4MOTION sale fino al 15% del totale, in virtù della versatilità del prodotto. La scelta della trazione integrale è sempre più apprezzata non solo per i vantaggi in termini di trazione e sicurezza, ma anche per motivi di comfort. Anche in questo caso viene proposto quasi su misura per ogni cliente, vantando una varietà di allestimenti davvero infinita. Si parte dal classico Transporter da lavoro, passando per il Rockton, alto e massiccio, per arrivare al California. I motori proposti con il 4MOTION sono i TDI da 140 e 180 CV o, in alternativa, il TSI da 204 CV, che possono essere richiesti anche in abbinamento al cambio DSG a 7 rapporti.

volkswagen california 4motion (2)
Pur se in termini ridotti la presenza della trazione integrale è costante e si fa sentire quanto più la situazione diventa impegnativa


Il furgone compatto della Casa di Wolfsburg svela sotto alle apparenti medesime curve, importanti novità tecnologiche, che portano l’utilizzatore a sentirsi alla guida di una vettura assimilabile a quella di automobili stradali sportiveggianti.

Così come dimostra buone doti di guida nell’off-road è altrettanto scattante sull’asfalto, dove non si appoggia in curva ma si inserisce con semplicità, percorrendola con precisione grazie alla trazione 4x4. I tratti di strada percorsi in Spagna, ricchi di curve e tornanti in sequenza costante, mi hanno fatto davvero apprezzare le doti di stabilità di questo modello, che non solo consente di avere una guida dinamica, ma trasmette tranquillità anche ai passeggeri che non vengono sballottati in giro. Pur se in termini ridotti la presenza della trazione integrale è costante e si fa sentire, e più la situazione diventa impegnativa e più se ne possono apprezzare i benefici. La medesima strada in inverno, o più semplicemente in condizioni di bagnato, metterebbe sicuramente a dura prova mezzi analoghi a due ruote motrici.

Gamma 2012: AMAROK

Già dal suo lancio mondiale questo veicolo è stato un grande successo. In molti Paesi del mondo, seppur ancora molto giovane come prodotto, vanta notevoli primati di categoria: è primo nelle vendite in Austria, Germania e Svizzera. Ma in Volkswagen questo non basta e per migliorare ulteriormente vengono introdotte nuove varianti come il single cab a due posti secchi (ci stanno 2 pallet in fila nel cassone+ 60 cm) ed il cambio automatico ad 8 rapporti. Il nuovo modello, oltre che a promettere - all’interno delle medesime misure totali - una superficie di carico notevolmente aumentata senza necessariamente andare a scapito del comfort del guidatore, offre prestazioni di guida degne di nota per questo segmento, unendo buone doti fuoristradistiche a ridotti consumi di carburante.
 

volkswagen amarok (18)
Sull'Amarok il dispositivo di freno motore automatico completa il quadro già ampio dell’elettronica a bordo

L'uso è principalmente di veicolo commerciale, ma viene  sempre più spesso utilizzato anche come base di appoggio e trasporto delle unità abitative. Sotto il profilo motoristico il cambio automatico ad 8 marce viene venduto in abbinamento al biturbo diesel da 180 CV, mentre il cambio manuale viene proposto con il 163 CV. Anche su questi modelli è presente il bloccaggio elettronico del differenziale di serie ed a richiesta può essere inserito anche il bloccaggio meccanico del differenziale sull’asse posteriore.

All’interno della gamma Volkswagen è il veicolo che più si addice al mondo off-road, ciò nonostante si conferma essere altrettanto valido per i lunghi viaggi su asfalto, durante i quali le rinnovate attenzioni sui consumi e sugli spazi del guidatore ne esaltano ancora di più i punti di forza. Il pick-up tedesco si sente a casa nei terreni sconnessi dell’Andalusia, facendo sembrare poco impegnativi gli ostacoli da affrontare. Il dispositivo di freno motore automatico in discesa poi, disponibile per i modelli a cambio automatico, completa il quadro dell’elettronica a bordo.

Gamma 2012: Crafter

L'ultimo arrivato non si fa mancare davvero nulla e per dimostrare la propria bontà progettuale, si è presentato al pronti via della Dakar 2012 ponendosi il proposito di chiudere la stessa senza problemi meccanici. obiettivo raggiunto! La trazione integrale Achletiner infatti, unitamente all'incremento di altezza da terra nell'ordine dei 10 cm, ha reso il Crafter maggiormente prestazionale, meno assetato e globalmente più affidabile. Dopo circa 9.000 chilometri percorsi nel deserto e sulle pietre, i meccanici addetti hanno sostituito quasi 50 filtri dell’aria ed altrettanti filtri antipolline, due parabrezza distrutti dai colpi delle pietre e oltre due dozzine di pneumatici danneggiati, ma nulla di più impegnativo. La configurazione 4x4 viene venduta con fatturazione separata tra VW e Achletiner, ma rimane l'assistenza unica della Casa di Wolfsburg.

volkswagen crafter 4motion (27)
Pur essendo un veicolo particolarmente grosso il Crafter vanta una tecnologia elettronica e progettazione strutturale che lo rendono agile e scattante


Il Sig. Carsten Otto infatti, Responsabile operativo della Volkswagen Veicoli Commerciali afferma che, «Il Rally Dakar è il banco di prova per eccellenza per testare la resistenza dei veicoli, impiegati principalmente in fuoristrada. Tuttavia non è emerso alcun problema che non siamo riusciti a risolvere in loco.»


Al volante la sensazione è tanto divertente quanto particolare. Inizialmente percorrere le strade tortuose ed impervie del parco off-road davano la sensazione di essere una balena in una vasca da bagno, ma dopo una mia titubanza iniziale, ho scoperto delle doti di cui mai avrei nemmeno immaginato. Salite verticali, discese verticali, inclinazioni laterali di tutto rispetto, hanno messo a dura prova sia il mio concetto di stabilità su quattro ruote che quello del veicolo stesso, che non ha fatto una piega per tutta la giornata di prove.

In conclusione

Grande successo quindi per Volkswagen che nell'anno in cui registra il miglior bilancio di sempre spinge forte sui veicoli commerciali, i quali, grazie alla loro grande versatilità, saranno sicuri protagonisti nel mercato globale per i prossimi anni.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento

Nuovo: Volkswagen Caddy

Vedi tutti

Nuovo: Volkswagen Veicoli Commerciali Crafter Furgone

Vedi tutti

Nuovo: Volkswagen Veicoli Commerciali Transporter Furgone

Vedi tutti

Usato: Volkswagen Caddy

Vedi tutti

Usato: Volkswagen Veicoli Commerciali Crafter Furgone

Vedi tutti

Usato: Volkswagen Veicoli Commerciali Transporter Furgone

Vedi tutti
Maggiori info
Volkswagen
  • VOLKSWAGEN GROUP ITALIA S.P.A. Viale G.R. Gumpert, 1
    37137 Verona (VR) - Italia
    800 865 579   http://it.volkswagen.com
Volkswagen Veicoli Commerciali
Volkswagen Veicoli Commerciali
Volkswagen Veicoli Commerciali