interviste

Winter, Opel: «Nuova Astra? Parola d'ordine efficienza»

-

Abbiamo incontrato Bernd Winter, Direttore dello Sviluppo ingegneristico del brand tedesco, e con lui abbiamo parlato della nuova generazione di Astra che si presenta in concessionaria rinnovata e con molti elementi unici nel segmento

Winter, Opel: «Nuova Astra? Parola d'ordine efficienza»

Bratislava - Con la nuova Astra K Opel non nasconde ambizioni top nel segmento C generalista, quello dominato da Volkswagen Golf per intenderci. Il successo della precedente Astra J, a tal riguardo, offre grandi certezze in termini di numeri ma per fare di più in Opel hanno compreso che con la nuova piattaforma sarebbe stato necessario un grande salto di qualità sotto ogni punto di vista. Di tutte le novità legate alla nuova Astra J ne abbiamo parlato con Bernd Winter, Direttore dello Sviluppo ingegneristico del brand tedesco

 

Sembra che della vecchia Opel Astra J non si sia salvato nulla in questa nuova generazione (K). E' così?
«Sì, assolutamente. Siamo partiti letteralmente da un foglio bianco perché volevamo che la vettura fosse più snella e leggera della precedente. Abbiamo raggiunto l'obiettivo in modo più che soddisfacente visto che il risparmio di peso si aggira mediamente sui 200 kg.»

 

Quali sono le aree su cui avete lavorato maggiormente?

«Non c'è un'area specifica ma tante zone su cui abbiamo lavorato togliento peso. La struttura pesa complessivamente 77 kg in meno della vecchia, ma la resistenza torsionale è aumentata del 13%. Abbiamo levato 11 kg di elettronica nonostante ci sia molto di più sotto ogni punto di vista tecnologico, ma abbiamo lavorato anche su elementi apparentemente secondari come lo scarico (-4,5 kg) o i sedili, che oltre ad essere più comodi pesano 11 kg in meno dei precedenti.» 

opel astra 2016 foto ufficiali (19)
Gli interni della nuova Opel Astra. Sono più spaziosi a fronte di dimensioni esterne più contenute

 

Il confort sembra essere uno degli elementi chiave della nuova Astra J. Avete lavorato solo sui sedili?
«I sedili sono certificati dall'agenzia indipendente AGR (Aktion Gesunder Rücken) e sono regolabili in 18 direzioni. Hanno anche la funzione massaggio. Ma non sono ovviamente l'unico pezzo forte nella ricerca del confort. La vettura è più corta della precedente di 49 mm ma dentro ci sono 35 mm di spazio in più per chi siede dietro e 22 mm in altezza per chi siede davanti. Abbiamo inoltre migliorato la visibilità aprendola di 3° davanti e di 2° dietro. Risultati che abbiamo ottenuto snellendo la struttura, a partire dai montanti anteriori che ora sono più snelli rispetto al passato.» 

Siamo partiti letteralmente da un foglio bianco perché volevamo che la vettura fosse più snella e leggera della precedente

 

Il nuovo look appare più filante rispetto al passato. Avete migliorato i valori aerodinamici?
«Per incrementare l'efficienza della Astra uno degli aspetti su cui lavorare era anche il Cx. Siamo passati da 0,32 a 0,285 lavorando su moltissimi aspetti ma in particolar modo sul sottoscocca. Abbiamo alzato tutte le componenti che prima interferivano sui flussi d'aria, come i bracci delle sospensioni posteriori, ed il risultato ottenuto ci ha addirittura permesso di rinunciare alla protezione sottoscocca, a tutto vantaggio di peso e costi.» 

 

Astra J sarà dunque più economica nei costi di gestione rispetto alla vecchia?
«Certamente. La leggerezza porta con sé molti vantaggi in termini di usure e di consumo di carburante. Chi sceglierà Astra J, soprattutto se percorrerà tanti km, se ne accorgerà immediatamente.» 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Opel Astra
Modelli top Opel
Maggiori info
Opel
  • General Motors Italia S.r.l. Piazzale dell'Industria, 40

    06-54652000   http://www.opel.it