Opel Astra, PRO e CONTRO | La pagella e i numeri della prova strumentale [Video]

Pubblicità
Matteo Valenti
  • di Matteo Valenti
Come va la nuova Opel Astra? C’è solo un modo per scoprirlo: provarla - davvero. Perché raccontare un mezzo è semplice. Ma giudicarlo, in maniera oggettiva, è tutto un altro discorso. Per questo, noi, useremo prove - Strumenti - Una pista. E… un ingegnere. E alla fine vi racconteremo, nero su bianco, i pro e i contro. Perché oggi, alla Opel Astra, daremo pure i voti, col mitico “pagellone" di Automoto.it
  • Matteo Valenti
  • di Matteo Valenti
16 settembre 2022

Come va la nuova Opel Astra che nasce sulla piattaforma francese della cugina Peugeot 308? E soprattutto: è una valida alternativa alla regina indiscussa del segmento C, l'eterna Volkswagen Golf? Per scoprirlo useremo prove, strumenti, una pista e un ingegnere, con un unico obiettivo. Raccontarvi i pro e i contro, perché i pro, quelli, ve li dicono tutti, ma noi, qui, vi diciamo anche i contro scritti belli chiari, nero su bianco. Alla nuova Opel Astra 2022, infatti, daremo anche i voti, col mitico “pagellone di Automoto.it” che, come sempre, trovate alla fine del video. Qui, invece, potete vedere la pagella completa, con i voti e tutti i giudizi.

I Pro e Contro di Automoto.it sono powered by: 

 - FIAMM, scopri tutti i prodotti e i servizi 

- GEOTAB, scopri come funziona sul sito

 

Pro e Contro

 

Pro

  • Prestazioni: il sistema ibrido plug-in da 180 CV stupisce con numeri da sportiva in accelerazione e ripresa. E non sfigura poi troppo rispetto alla versione da 225 CV

  • Personalità e cura per i dettagli: finalmente una Opel che stupisce dal punto di vista dello stile. Bene materiali e finiture 

 

Contro

  • Consumi: l’autonomia elettrica è più che soddisfacente, ma quando si viaggia in hybrid non si riescono a fare più di 13,5 km/l

  • Baule: la batteria toglie spazio prezioso a un vano già di per sé non eccezionale. I litri a disposizioni sono troppo pochi per una segmento C

 

Scheda tecnica

 

Opel Astra 1.6 Hybrid 180 CV AT8 Ultimate

 

Alimentazione: benzina

Elettrificazione: ibrido plug-in

Batteria: 12,4 kWh

Motore: quattro cilindri turbo

Cilindrata: 1.598 cc

Potenza benzina: 150 CV 

Potenza elettrico: 110 CV

Potenza sistema: 180 CV

Cambio: automatico 8 rapporti

Lunghezza: 4,37

Larghezza: 1,86

Altezza: 1,47

Passo: 2,68

Peso: 1.678 kg

Serbatoio: 40 litri

Prodotta a Rüsselsheim (Germania)
 

Le pagelle

 

Pagellone

Voto 0-10

 

Consumo

6

 

Accelerazione

7,5

 

Ripresa

8

 

Frenata

7,5

 

Dinamica di guida

7

 

Sterzo

7

 

Cambio e sist. ibrido

6

 

Comodità (sosp+insonoriz.)

7

 

Visibilità/agilità/Park

7,5

 

Spazio

6

 

Bagagliaio

5

 

Qualità

7,5

 

Tecnologia

7

 

Assistenza alla guida

7,5

 

Costo/noleggio

4

 

 

VOTO: 67/100


 

Consumo 6

In elettrico, in media, si fanno 50 km, che sono sufficienti a coprire la gran parte degli spostamenti quotidiani. A batteria scarica, invece, si percorrono 13 km e mezzo con un litro. Un consumo non strabiliante per un’ibrida, che peggiora vistosamente alle alte velocità costanti autostradali

Accelerazione 7,5

La Astra ibrida se l’è cavata alla grande nel nostro test, con un tempo sorprendente per una segmento C, che ha staccato di netto, grazie alla tecnologia ibrida plug-in, tutte le rivali dirette spinte da motori più tradizionali. In particolare colpisce il divario tra la Opel e la DS4, sua parente stretta ma provata con un classico diesel

Ripresa 8

Questo test evidenzia con maggior chiarezza la differenza in termini di spinta tra il powertrain ibrido da 180 e quello da 225. Rispetto alla Peugeot, provata con il motore più potente, la Opel si è dimostrata, com’è naturale che sia, più lenta di 9 decimi. Non fraintendiamoci però: il passaggio da 80 a 120 km/h si copre comunque in 5 secondi, un tempone in termini assoluti, come si evince mettendolo a confronto con quello delle rivali spinte da motori tradizionali

Frenata 7,5

Rispetto alle cugine DS4 e 308, che nascono sulla stessa piattaforma, la Opel Astra è andata decisamente meglio in questo test con un valore davvero strepitoso e di gran lunga inferiore alla soglia ideale dei 40 m. In particolare non abbiamo riscontrato quella tendenza all’affaticamento, durante le diverse sessioni, che, invece, si era manifestata con la DS e la Peugeot. Gli spazi di arresto, in questo caso, si sono mantenuti costanti lungo tutto l’arco della prova

Dinamica di guida 7

Una sana trazione anteriore, che infonde fiducia e invita ad alzare il ritmo senza tentennamenti. Non si sfocia mai nella pura sportività, ma la reattività è buona e convincente

Sterzo 7

Non è velocissimo e nemmeno tanto progressivo. Ma la consistenza è buona e la precisione di guida più che adeguata alla tipologia di auto

Cambio e sistema ibrido 6

Un automatico dolce e impercettibile nei passaggi di marcia, ma non particolarmente sportivo. Il sistema ibrido interviene in punta di piedi quando, invece, sarebbe auspicabile un maggiore protagonismo. La marcia elettrica, a batteria scarica, è piuttosto limitata, visto che il motore termico attacca quasi subito dopo le ripartenze

Comodità 7

La piattaforma EMP2 convince ancora una volta, con una capacità di smorzamento efficace, nonostante la presenza del classico ponte torcente posteriore. Buona l’insonorizzazione, anche se il termico tende ad alzare un po’ troppo la voce quando gli si chiede tutto

Visibilità/agilità/Park 7,5

La visibilità non è eccezionale, ma viene in soccorso un’ottima squadra di telecamere. Raggio di sterzo nella norma, ma non strepitoso

Spazio 6

Ci si sta in quattro ma i centimetri a disposizione sono solo sufficienti. L’abitabilità non è uno dei punti di forza di questa Opel, così come l’accessibilità

Bagagliaio 5

Penalizzata dal pacco batterie del sistema ibrido, che si “mangia” tutto il doppio fondo, la Astra non mette a disposizione un vano particolarmente capiente. Bene le finiture

Qualità 7,5

Gli interni sono appaganti, seppur semplici e lineari. Gli accoppiamenti sono ben fatti, anche se il piano black è fin troppo abbondante

Tecnologia 7

Il sistema è piuttosto semplice, anche se non rapidissimo al tocco e, in alcuni casi, un po’ contorto. Ci sono servizi connessi e, in generale, è preferibile muoversi negli ecosistemi Android e iOs. Strumentazione pulita e molto chiara, ma un po’ troppo spoglia

Assistenza alla guida 7,5

Si può avere una guida assistita piena di livello II, che funziona bene e in maniera piuttosto naturale

Costo/noleggio 4

Il plug-in, in questa fascia di mercato, fa schizzare i prezzi in maniera importante. Soltanto le versioni con i classici motori endotermici riportano le cifre di acquisto sui valori tipici del segmento C

Ultime da Prove

Da Moto.it

Pubblicità
Caricamento commenti...
Opel Astra
Tutto su

Opel Astra

Opel

Opel
Piazzale dell'Industria, 40

06-54652000
http://www.opel.it

  • Prezzo da 25.650
    a 43.700 €
  • Numero posti 5
  • Lunghezza 437 cm
  • Larghezza 186 cm
  • Altezza 147 cm
  • Bagagliaio da 422
    a 1.339 dm3
  • Peso da 1.332
    a 1.678 Kg
  • Segmento Due volumi
Opel

Opel
Piazzale dell'Industria, 40

06-54652000
http://www.opel.it