prove wagon

Seat Leon 2021 Sportstourer: 5 motorizzazioni e 5 stelle per la familiare spagnola [video prova TDI]

-

Arriva a listino prezzi Seat in Italia l’ultima della famiglia Leon. Una wagon volendo ibrida e grintosa (FR 204CV) o a metano, ma soprattutto sicura e tecnologica. Si può anche noleggiare senza impegno

Di Seat Leon vi abbiamo già detto molto, ne leggete articoli e prove a questo link. Ora si completa la gamma 2021 con una versione “lunga” che ovviamente replica quanto di meglio offre il pianale MQB del gruppo tedesco. Fatta a Martorell, che oggi non è dire poco se si pensa al livello di tecnologia e qualità che VW ha messo nello stabilimento, Leon è l’auto più cattiva di Seat. Ora Sportstourer, ovvero station wagon nella quarta generazione. Tra i suoi punti forti, ci sono la spaziosità del classico formato familiare e le varianti motore disponibili, tante includendo anche il metano. Non ultimo il livello di sicurezza, certificato con le 5 stelle EuroNCAP.

Comfort e Dotazioni

Dentro i soli 4,6 metri di ingombro longitudinale, con stile esterno ripreso dalla versione hatch nata nel 2020, commentato nel nostro video, la Leon ST offre tanto spazio: 620 litri nel vano bagagli e un passo a 2.68 metri che lascia spazio al posteriore. Tra le dotazioni di rilievo in abitacolo, per Leon ST, Infotainment centrale 10 pollici full link wireless (su tutte le versioni a partire dalla Business) e prese USB-C con vano ricarica smartphone. Ci sono poi Virtual pedal, Presa elettrica 230V, non da tutti e rete divisoria nel bagagliaio.

Leon ST usa i più recenti sistemi guida, pensati per la clientela italiana e inseriti quasi tutti nelle dotazioni dell’allestimento Business o superiori. Quindi si gode di ACC predittivo, Travel Assist, Emergency assist e i vari controlli di angolo cieco. I fari full led poi, sono di quelli non solo estetici ma anche potenti: con 900 lumen. Al volante ovviamente ci si trova di fronte il noto Virtual Cockpit.

Gamma e Prestazioni

Si parte con il nuovo piccolo 1.0 eTSI elettrificato adatto a chi non prevede usi stressanti, per i quali restano ottimi diesel e si arriva ai 2.0 TSI da 190CV. In mezzo alle 5 opzioni reali (Benzina, mHEV, PHEV, Diesel e Metano) le versioni più appetibili per il mercato italiano. La motorizzazione a benzina 1.5 mild (48V) che è divenuta un classico funzionale di questi tempi. La novità del plugin detto e-HYBRID: 204CV totali (150 benzina +115 elettrico, netti) e circa 64 Km di autonomia reale viaggiando a prestazioni decorose con i cilindri fermi. In elettrico Leon ST PHEV spinge infatti anche oltre i limiti del codice (fino a 140 Km/h). La gestione della ricarica avviene in modo intelligente anche tramite App. La batteria ha 96 celle per 12,8 kWh, collegabile ovunque con tempi entro le sei ore massimo. Fare 35 Km/l con questa Leon Plugin è un obiettivo possibile? Pare di sì in certe condizioni.

Molte attese per la versione TGI, a metano. In questo caso Leon ST punta a 440 Km di autonomia a gas con i tre serbatoi (1 benzina che offre giusto 9 litri e 2 metano). Il pregio? 130CV con DSG 7 rapporti e… 5 euro per fare 100 Km, oltre alle riduzioni di tassa proprietà e alcuni incentivi. A chi serva una familiare moderna, sicura ma anche "alternativa" sotto il cofano, la TGI offre una buona opzione.

Alla guida

La prova dinamica di automoto.it della nuova Leon ST è visibile nel video a inizio pagina, con il test-drive fatto per la versione ancora più appetibile, tra quelle che nel serbatoio mettono gasolio dando vantaggi ai chi usa molto l'auto e percorre tanta strada tutto l'anno: 2.0 TDI da 150 cavalli. Del modello a metano scriveremo una prova a parte, più avanti nel corso del 2021.

Sul mercato (senza impegno)

Quattro allestimenti, tra cui lo sportiveggiante FR gradito anche nelle flotte. Pensando al miglior pacchetto è Leon ST Business quella che include maggiori dotazioni, in relazione al prezzo di listino. Proprio i prezzi sono elemento su cui punta Seat per Leon ST. Grazie alle ultime promozioni della Casa si parte da 19.400 euro con gli ecoincentivi. E il metano? Godendo di contributo del marchio e degli incentivi statali, SEAT Leon Sportstourer 1.5 TGI 130CV DSG parte a 22.250 Euro.

La formula pay per use chiamata Senza Impegno da Seat, permette di possedere Seat Leon ST a canoni agevoli e soprattutto poco vincolanti. Non solo finanziamento quindi (che parte da 169 euro mensili per 3 anni su modelli già ben dotati). Si spendono 309 euro mensili per la Leon ST TGI o la eTSI con DSG e la possibilità di non impegnarsi davvero, senza rinunciare alla possibilità di provare in prima certe soluzioni oggi tanto discusse.

Tra le rivali da considerare in Italia ci sono le solite Megane, Focus, i30 e 308, verso le quali Leon ST si rivaluta oggi per abitabilità e bagagliaio, da aggiungere alle doti telaistiche. Pensando al futuro di vita e pensione dell’auto comprata nel 2021, rispetto a un passato che è superato Seat ha guadagnato posizioni, trovando modelli facilmente rivendibili grazie anche alle molte dotazioni oggi incluse.

Scheda tecnica - 2.0 TDI

Marca    SEAT
Modello    Sportstourer 2.0 TDI 150 CV DSG Business
Prezzo    30.750 €
CARROZZERIA
Carrozzeria    Station Wagon
Numero porte    5
Numero posti    5
Bagagliaio    620 / 800 dm3
Capacità serbatoio    45 litri
Massa in ordine di marcia    1.491 kg
Massa rimorchiabile max    1.600 kg
Lunghezza    464 cm
Larghezza    180 cm
Altezza    145 cm
Passo    269 cm
MOTORE
Motore    4 cilindri in linea
Cilindrata    1.968 cc
Alimentazione    Diesel
Potenza max/regime    110 KW (150 CV) 3.000 giri/min
Coppia massima    360 Nm
Trazione    Anteriore
Cambio    Sequenziale
Marce    7
PRESTAZIONI
Velocità max    217 km/h
Accelerazione 0-100km/h    8,8 secondi
Omologazione antinquin.    Euro 6d tmp
Emissioni CO2    102 g/km
CONSUMI
Urbano    4 l/100 km
Extraurbano    3 l/100 km
Misto    4 l/100 km

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su SEAT Leon
Modelli top SEAT
Maggiori info
SEAT