intervista

Peugeot 208: vis à vis con Eugenio Franzetti

-

Il Responsabile delle Relazioni Esterne di Peugeot Italia ci parla del nuovo modello del Leone e del mercato Italiano. Arriverà nelle concessionarie a metà aprile a partire da 11.650 euro

Peugeot 208: vis à vis con Eugenio Franzetti

Cascais (Portogallo) - Il lancio di un nuovo modello della Serie 2 è da sempre un momento estremamente importante per Peugeot e lo è ancor di più oggi con la 208, forse la più vicina a quella rivoluzionaria 205 che nei primi anni '80 ha sostanzialmente dato vita al segmento B rappresentando, al contempo, un fenomeno di costume.

 

Le novità del nuovo modello rispetto alla 207 sono numerose e non riguardano solo la veste estetica: la vettura, infatti, è più corta e compatta rispetto alla precedente e completamente rivista al proprio interno grazie alle idee dell'italiana Anna Costamagna, Interior Design Manager 208.

 

Del nuovo modello e delle prospettive che esso ha sul mercato italiano ne abbiamo parlato con Eugenio Franzetti, Responsabile delle Relazioni Esterne di Peugeot Italia.

Il momento di mercato è difficile

«Lo scenario in cui arriva 208 non è certamente dei più positivi. Anche i dati di mercato del mese di marzo, in virtù anche dello sciopero delle bisarche, sono stati molto negativi (-27%) ed i 138.000 veicoli venduti sono un numero molto ridotto e sostanzialmente in linea con le prospettive degli analisti, che per il mercato Italia parlano di un 2012 con poco più di 1,5 milioni di immatricolazioni. In questa crisi noi siamo riusciti a realizzare una quota di mercato più alta rispetto a quella dello stesso periodo dello scorso anno (4,85%) anche se con numeri assoluti ovviamente inferiori.

Crisi? L'antidoto è nei nuovi prodotti

«Per noi la risposta ad un mercato in difficoltà è sempre stata quella di lanciare nuovi prodotti e con 107 e 3008 HYbrid4 in marzo, 208 in aprile, e poi via via nel corso dell'anno Partner, Expert, 508 RXH e 508 berlina HYbrid4 confermiamo di tenere fede a questa linea. 208 è naturalmente la star di questi sei lanci e grazie a lei, assieme alla nascita della gamma ibrida, contiamo di poter guadagnare più di un punto di quota di mercato per arrivare fino al 6% nei prossimi mesi.»
peugeot 208 (65)
La 208 si può acquistare ma anche "noleggiare" per un periodo che va da 12 a 48 mesi con il programma tutto compreso Peugeot&GO

208 raccoglie un'eredità mitica

«208 raccoglie l'eredità della serie 2 (205, 206, 207), che sviluppata dal 1983 ad oggi sulla base di grandi successi commerciali ma anche di innovazioni. Tra i prodotti più iconici non possiamo dimenticare le versioni GTI ed RC, ma anche le cabrio e le cabio/coupé e tutte le derivazioni sportive mondiali e nazionali che queste vetture hanno avuto.»

205, 206 è 207 apprezzatissime in Italia

«Serie 2 è stata un grande successo nel mondo ma anche in Italia, dove dal 1983 al 2011 abbiamo venduto più di 1.300.000 pezzi. 514.000 "205", 569.000 "206" e 218.000 "207".»

In Italia da 11.650 euro

«La gamma Italia si compone degli allestimenti Access, Active, Business ed Allure. Il 10% dei nostri clienti sceglierà il modello d'accesso, già di per sé molto ricco in termini di dotazione. Di serie, infatti, proponiamo airbag frontali, laterali ed a tendina, appoggiatesta posteriori, chiusura centralizzata con telecomando, ESP, sedile conducente regolabile in altezza, servosterzo elettrico e volante regolabile in altezza e profondità. Le motorizzazioni disponibili con questo allestimento sono 1.0 da 68 CV, 1.2 da 82 CV ed il turbodiesel 1.4 HDi da 68 CV. La Active sarà invece scelta dal 45% dei clienti. Oltre alla dotazione della Access aggiungiamo climatizzatore manuale, cruise control, touch screen da 7", sedile posteriore frazionato (40/60), retrovisori elettrici riscaldabili e maniglie in tinta carrozzeria.

Gli obiettivi di vendita della nuova 208 sono pari a 31.000 unità nel 2012 e 55.000 già a partire dal 2013. La distribuzione della gamma dovrebbe seguire la traccia delle precedenti serie 2, con forti preferenze nei confronti delle carrozzerie 5 porte (80%) e dei motori a benzina (60%). I clienti saranno nel 78% dei casi dei privati e nel 22% aziende

La gamma motori per questo allestimentocomprendetutte le unità tranne la 1.6 THP da 156 CV e la 1.6 e-HDi da 115 CV. La Allure, la più completa, sarà preferita nel 40% dei casi e sarà disponibile con tutti i motori ad eccezione del tricilindrico da 1 litro. Rispetto alla Active la dotazione comprende cerchi da 16", climatizzatore automatico bi-zona, fendinebbia, accensione automatica dei fari, tergicristalli elettrici, retrovisore interno elettrocromatico e sedile sportivo regolabile in altezza. In questo allestimento la versione 3 porte offre i profili inferiori della vetratura ed i cover degli specchietti cromati, il volante in pelle traforata con cuciture nero/marrone ed inserto cromo/satinato, terminale di scarico cromato e interni in tessuto specifico. Per la 5 porte, sempre nell'allestimento Allure, sono invece compresi i profili inferiori dei vetri cromati ed il volante in pelle nera con cuciture nero/marrone e inserto cromo/satinato. Non manca anche una versione Business, basata sulla versione Active (5% nel mix 208), che propone fendinebbia, appoggiagomito, ruota di scorta di dimensione standard ed una sola motorizzazione, la 1.4 HDi 68 CV.»

Nuove idee: il noleggio tutto compreso Peugeot&GO

«Per la commercializzazione di 208 abbiamo messo a punto alcune soluzioni di vendita per noi inedite in Italia. La più interessante è certamente Peugeot&GO, nata da un'idea del mercato britannico, in cui sostanzialmente il cliente noleggia dalla nostra società finanziaria (Peugeot Finance) la vettura per un periodo che va da 12 a 48 mesi con chilometraggi che possono andare fino a 100.000 km. Si tratta di una formula tutto compreso, in cui sono comprese assicurazione furto/incendio/atti vandalici, kasko, ma anche RCA e la manutenzione ordinaria e straordinaria. Per intenderci in inverno è prevista anche la sostituzione delle gomme estive con quelle invernali. La particolarità di Peugeot&GO, rispetto ad altre forme di leasign, oltre alla completezza sta nel fatto che è possibile inserire nella trattativa d'acquisto anche un usato, per cui il valore della vettura che viene ceduta al concessionario a fronte del nuovo va ad abbattere il costo della rata. Rata che, ci tengo a sottolinearlo, non varia mai (salvo cambiamenti IVA) per tutta la durata del contratto. Le cifre del noleggio per i 48 mesi partono da circa 300 euro.»
205 206 207 208
Il nostro "Confronta Modello" permette di paragonare, per allestimento, le quattro generazioni della Serie 2: 205, 206, 207 e 208

Cosa acquistano i clienti del segmento B: carrozzerie

«Numeri importanti ottenuti all'interno di un segmento B che nel nostro Paese conta il 37% del totale. Andando ad analizzare più approfonditamente il dato si scopre che il 63% delle vendite è 5 porte, il 17% 3 porte, il 14% monovolume 3% CC e 2% Station Wagon. In termini di motori il 52% dei clineti di questo segmento sceglie i motori a benzina, il 41% il diesel. Il restante 7%, suddiviso tra un 5% di GPL e 2% di metano, è occupato dal gas ma questo numero sale e scende in relazione alle incentivazioni che lo stato fa o meno.»

Cosa acquistano i clienti del segmento B: motori

«In termini di motori il segmento B sceglie nel 70% dei casi motori che vanno da 1.0 a 1.3 litri. Per noi è un dato importantissimo perchè copriamo questa fascia con i nuovi motori motori 1.0 e 1.2 a tre cilindri. Il 25% del mercato è rappresentata dal 1.3 e 1.4 mentre dal 1.4 in poi c'è solo il 5% del mercato. Quello che è interessante notare è che con le motorizzazioni a benzina andremo ad occupare il 100% del mercato nelle fasce da 1 a 1.6 litri. Il diesel viene scelto nel 70% dei casi con cilindrate che vanno da 1.2 a 1.4, dopo di chè la richiesta si sposta per il 10% verso motori tra 1.4 e 1.5 e nel 15% da 1.5 a 1.65 litri. Il 5% richiede, invece, unità superiori al 1.643 cc. Con i motori presenti sin dal lancio, dunque, andiamo a coprire l'85% delle richieste del mercato, in particolar modo con il 1.4 e-HDI FAP 68 CV (anche con cambio robotizzato). La restante fetta di mercato la copriamo, invece, con il 1.6 HDI da 115 CV e 92 CV.»

La gamma 208 al lancio

«Sin dal lancio in concessionaria 208 sarà disponibile con i benzina 1.6 VTi da 120 CV e 1.4 VTi da 95 CV ed i diesel 1.4 HDi da 68 CV e 1.6 e-HDi da 115 CV. In luglio la gamma si arricchirà del tre cilindri da 1.2 litri (82 CV) ed il 1.6 e-HDi da 92 CV, mentre per il completamento di gamma composto dai benzina entry level (tricilindrico 1.0, 68 CV) ed il top di gamma (1.6 THP da 156 CV) bisognerà attendere settembre.»

Gli obiettivi di vendita della 208

«Gli obiettivi di vendita della nuova 208 sono pari a 31.000 unità nel 2012 e 55.000 già a partire dal 2013. La distribuzione della gamma dovrebbe seguire la traccia delle precedenti serie 2, con forti preferenze nei confronti delle carrozzerie 5 porte (80%) e dei motori a benzina (60%). I clienti saranno nel 78% dei casi dei privati e nel 22% aziende.»
 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Peugeot 208
Maggiori info
Peugeot