Prime impressioni

Mazda MX-5 30th Anniversary, la Miata 2.0 al top [Video]

-

A 30 anni di distanza dal lancio avvenuto al Salone di Chicago del 1989 Mazda ha deciso di onorare la sua mitica roadster con una serie speciale di 3.000 esemplari pensata per esaltarne le doti di guida. Ecco come va nella nostra prova test su strada

30 anni e non sentirli. Questa in sintesi è Mazda MX-5, la roadster più venduta al mondo ma anche quella che dal 1989 ad oggi ha saputo cavalcare l'evoluzione del mondo dell'auto senza tradire le proprie origini. Un prodotto facile, agile, leggero, con pochi fronzoli ma tutto quello che serve per divertirsi a bordo di una piccola supercar ma senza i costi e le pretese prestazionali di una vera supercar. Un condensato di divertimento oggi arrivato alla quarta generazione.

Un mito assoluto nel mondo dell'automobile, che a trent'anni dalla prima NA con i fari retrattili ha visto passare altre tre generazioni fino alla attuale ND, la prima dopo l'era Ford. Un prodotto estremamente completo sotto il profilo della guida, della disponibilità di motori ma anche della dotazione tecnica visto che a fronte del 2.0 Skyactiv-G da 184 CV e 205 Nm di coppia massima i tecnici Mazda hanno voluto mettere quel qualcosa in più che trasforma il meglio in massimo: i cerchi forgiati (più leggeri) l'impianto frenante Brembo con pinze anteriori a quattro pistoncini ed un peso che si attesta a poco più di 1.000 kg. Un peso piuma per un prodotto che vanta il motore anteriore centrale (dietro l'asse delle ruote), cambio manuale a sei marce, differenziale autobloccante ed interni personalizzati con un tocco di tecnologia utile alla vita di tutti i giorni.

La 30th Anniversary, infatti, nel poggiatesta dei sedili Recaro posiziona un altoparlante Bose collegato al viva-voce (Apple Carplay ed Android Auto) per rendere "normale" la vita a bordo della MX-5 anche viaggiando con la capote aperta. Quindi più che il nudo e crudo nella MX-5 si esalta l'essenzialità e la praticità.

L'edizione 30th Edition, dipinta di un curioso Racing Orange, è disponibile in 3.000 esemplari e porta con sé anche una serie di sistemi di aiuto alla guida (sensori di parcheggio, angolo cieco, frenata automatica, etc) ma anche la disponibilità di due varianti: la normale Roadster e la più tecnologica "targa" RF.

90 pezzi disponibili sul mercato italiano (di cui 50 già venduti), la nuova MX-5 su strada sa davvero il fatto suo: è un mezzo completo sotto il profilo della guida perché la leggerezza un valore chiave del suo essere ma anche il telaio e lo sterzo non sono da meno: il primo, completamente riprogettato con l'arrivo della ND, si conferma la solita "lama" mentre lo sterzo è certamernte tra i più precisi dell'intero panorama automobilistico mondiale. Un prodotto veramente al "top" anche sotto il profilo della presenza del differenziale autobloccante meccanico posteriore, dei freni pronti a mordere con più forza rispetto alla variante di serie e dell'assetto rivisto per l'edizione 30 anni con nuove molle ed ammortizzatori.

Un mix unico per una vettura che non esagera in quanto a cavalleria e performance assoluta ma ci sa fare nel trasmettere quelle sensazioni a cui, sin da quel lontano 1989, ci ha abituato e ci abituerà (si spera) per i prossimi 30 anni.

Pro e Contro

  • - Linea immortale - 30 anni di evoluzione: si sentono in ogni dettaglio - Guidabilità eccezionale senza esagerazioni
  • - Spazio a bordo ridotto per gli over 190 cm - Regolazione sedile poco precisa - Cambio leggermente troppo lungo
  • Silverkap, Gavorrano (GR)

    Beh...con un peso ridotto hai molti vantaggi...
  • kevin#34, Roma (RM)

    ma al posto dei dischi posteriori, hanno montato due CD...
Inserisci il tuo commento
Altri su Mazda MX-5
Modelli top Mazda
Maggiori info
Mazda
  • Mazda Motor Italia S.p.A. Viale Alessandro Marchetti, 105
    00148 Roma (RM) - Italia
    800 062 932   http://www.mazda.it/