test invernali

Michelin Alpin A4: ecco come vanno sulla Peugeot 208

-

Abbiamo percorso 12.100 km con le gomme invernali del Bibendum specifiche per vetture compatte e di medie dimensioni. Buone ma non eccezionali sulla neve, offrono comportamento da riferimento su strada contenendo consumi, rumorosità ed usura

Michelin Alpin A4: ecco come vanno sulla Peugeot 208

L’inverno è ormai alle spalle e già da alcune settimane le giornate si sono stabilizzate su temperature decisamente miti. Segno inequivocabile che è arrivato il momento di cambiare le gomme invernali che, come sappiamo, danno il meglio quando la temperatura scende al di sotto dei 7°. 

Un test lungo 12.100 km

Come vi avevamo anticipato a dicembre, abbiamo scelto di mettere alla prova per tutto l’inverno delle Michelin Alpin A4 che abbiamo montato sui cerchi in lega da 16 pollici (195/55r16) di una Peugeot 208 spinta dal tre cilindri benzina 1.2 VTi da 82 CV: un'abbinata ideale in quanto queste invernali Michelin sono sviluppate per andare ad equipaggiare vetture compatte e di medie dimensioni.

 

Le abbiamo utilizzate per 12.100 km, percorsi al 40% in città, 30% fuoriporta e 30% in autostrada in tutte le condizioni climatiche, anche le più avverse, per arrivare a sostituirle a fine inverno con le Michelin Energy Saver proposte di serie dal costruttore francese.

Le Alpin A4 possono durare 45.000 km

I risultati della prova confermano da un lato come le gomme invernali siano arrivate ad un livello eccezionale per quanto concerne la prestazione, la piacevolezza di guida, la rumorosità ed il differenziale di consumo, ma soprattutto per quanto riguarda i valori d'usura: le nostre Aplin A4, che da nuove presentano uno spessore del solco del battistrada pari a 8 mm, hanno ceduto solamente 1 mm all’anteriore e 0,6 mm al posteriore.

michelin alpin a4 peugeot 208 3
Maurizio Mancini ha valutato la durata chilometrica delle Michelin Alpin4 in 40-45.000 km

 

Un'usura molto contenuta, estremamente uniforme, così commentata da Maurizio Mancini, proprietario di Mancini Gomme Vicenza: «I primi 12.100 km di questo set di pneumatici dimostrano come l'equilibrio raggiunto da Michelin con l'ultima generazione di invernali, di cui fanno parte anche le Alpin4, sia davvero eccezionale. Con un'usura del genere potrei stimare una durata in perfetta efficienza tra i 40-45.000 km. Tantissimi considerando la performance chilometrica delle termiche di qualche anno fa.»

 

Le invernali montate all’anteriore presentano inevitabilmente spigoli leggermente più smussati, una conseguenza inevitabile visto il maggior sforzo a cui vengono sottoposte dallo sterzo e dalle fasi di frenata e accelerazione, mentre quelle posteriori si sono presentate in condizioni praticamente perfette, addirittura paragonabili al nuovo.

Con un'usura così contenuta nei primi 12.100 km si può stimare una durata in perfetta efficienza tra i 40-45.000 km. Tantissimi rispetto alle termiche di qualche anno fa

 

Si tratta di risultati estremamente positivi non solo perché ottenuti dopo oltre 12.000 km, gran parte dei quali percorsi su strade urbane dove l’usura è maggiore, ma soprattutto perché conseguito con gomme invernali che per forza di cose presentano una mescola molto più morbida rispetto ad un tradizionale pneumatico estivo e che quindi sono soggette ad un livello di usura maggiore.

Consumi: solo il 7% in più

Equipaggiata con le Alpin A4 la Peugeot 208 VTi tre cilindri a benzina ha fatto registrare nell’arco dei 12.000 km una media di 6,7 l/100 km, a fronte dei 6,3 l/100 km che si registrano mediamente con le coperture estive. Rispetto alle coperture invernali di qualche anno fa quindi, anche sotto questo punto di vista si sono fatti passi da gigante, con consumi che vengono penalizzati in percentuali del 6-7%.

 

Nel loro avvicinarsi alle performance delle normali estive su asfalto "caldo", le Michelin Alpin A4 hanno dimostrato un altro valore molto importante per chi utilizza l'auto quotidianamente, magari per lunghe percorrenze:  si sono rivelate, infatti, molto silenziose in fase di rotolamento anche alle velocità autostradali, senza mostrare evidenti differenze rispetto a tradizionali coperture estive a parità di tipologia d'asfalto.

michelin alpin a4 peugeot 208 23
L'immagine mostra come dopo più di 12.000 km le Michelin Alpin A4 sono ancora paragonabili alla copertura nuova

Michelin: Performance a 360°. E' (quasi) vero

Michelin ha sempre dichiarato che le sue invernali offrono performance a 360° e quindi in qualsiasi condizione meteorologica e su qualsiasi tipo di fondo stradale durante la stagione fredda. Dal momento che la maggior parte dei clienti che scelgono questo tipo di copertura utilizzano la propria auto in condizioni di asfalto freddo o bagnato e solo occasionalmente su neve Michelin ha naturalmente privilegiato le prestazioni in funzione di queste esigenze.

 

 Le Alpin A4 quindi offrono una guidabilità impeccabile ed addirittura paragonabile a quelle di pneumatici estivi su asfalto freddo o bagnato, mentre sulla neve offrono motricità e direzionalità più che sufficiente per ogni condizione pur senza eccellere rispetto ad alcune competitor.

Alpin A4: risultati positivi anche grazie alla 208

Da sottolineare infine che il giudizio sulle invernali Michelin si è rivelato nel complesso così positivo probabilmente anche per merito della protagonista della nostra prova, ovvero la Peugeot 208, che a differenza delle passate generazioni di serie 2 presenta un telaio tra i migliori della propria categoria per quanto concerne le doti di handling e precisione del retrotreno.

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Peugeot 208
Modelli top Peugeot
Maggiori info
Peugeot