Prime impressioni

Range Rover Evoque 2019, la nuova mini Velar è arrivata [Video]

-

In listino a partire da 40.000 euro, la nuova mini Range Rover Velar introduce nuovi concetti di stile, tecnologia avanzata e motori mild-hybrid sviluppati per lavorare attorno ad una rete elettrica a 48 Volt che mantiene attivi i servizi base anche a motore spento. Ecco com’è e come va la Range Rover Evoque 2019

Se nel 2011 l'arrivo della Evoque ha segnato un momento di svolta per Land Rover nello sviluppo della gamma Range Rover ed il design di tutti i nuovi modelli, si può dire che la Velar abbia fatto lo stesso alla fine del 2017 tracciando il nuovo corso stilistico della casa britannica.

La nuova Evoque, dunque, si può considerare da un punto di vista di linee come una piccola Velar ma come contenuti una sostanziale evoluzione di un progetto che è stato molto apprezzato dai clienti europei e cinesi. Una vettura compatta, lunga 437 cm, che basa la sua forza sulla nuova piattaforma Premium Transverse Architecture che porta con se motori quattro cilindri con potenze da 150 a 300 CV con spazio per l'ibrido leggero (mild-hybrid) ma anche quello più pesante "Plug-in" che arriverà a fine anno.

Una Evoque, quindi, che si arrotonda nelle forme rispetto al modello precedente pur mantenendo le proporzioni che la rendono unica nel segmento C Premium ma che propone anche contenuti tecnici estremamente interessanti: levata la motorizzazione d'accesso, 2.0 diesel da 150 cv, tutte le nuove Evoque montano il motorino d'avviamento da 15 CV e 140 Nm di coppia che aiuta i motori nelle fasi di partenza migliorando anche il riavvio dallo start&stop. Un plus che contribuisce anche nel mitigare gli effetti degli attriti della trazione integrale ma anche ad attivare una nuova rete elettrica di bordo che permette di spegnere il motore al di sotto dei 17 km/h oltre che controllare a distanza alcune funzioni dell'auto grazie al sistema multimediale connesso.

Sistema multimediale estremamente evoluto e ricco di funzioni che vanno oltre alla dotazione di Apple Carplay ed Android Auto: l'arrivo del secondo monitor in stile Velar, con superfici di cristallo scuro, alza notevolmente il livello della qualità della vita a bordo della nuova Evoque. Oltre a allo schermo in plancia e quello nel tunnel è possibile avere (718 euro) anche il virtual cockpit con lo schermo da 12,3 pollici che prende il posto di quello analogico. Peccato per l'assenza di elementi utili come la radio DAB disponibile con un plus di 359 euro sul prezzo di listino.

La nuova Range Rover Evoque
La nuova Range Rover Evoque

Tra le novità della nuova Evoque si fanno notare i 268 cm di passo che migliorano l'abitabilità dei sedili posteriori mantenendo una più che discreta capacità del vano bagagli: 472 litri che possono arrivare a 1.156 abbattendo gli schienali in modalità 40/20/40.

Non manca nulla anche in termini di aiuti alla guida: Evoque dispone di lane assist attivo, cruise control adattivo, frenata automatica di emergenza con rilevamento pedone ed anche del nuovo specchietto con retrocamera integrata che permette di bypassare la visibilità assicurata dal normale specchio - ostruita dai montanti - per avere una visuale più ampia e nitida sia di giorno che di notte. Ci sono poi una serie di telecamere attorno alla vettura che permettono anche di annullare la presenza del cofano o visualizzare al meglio cosa c'è attorno alle gomme, entrambi elementi utili per l'uso fuoristradistico.

I motori della gamma Evoque 2019 sono i diesel da 150 (solo 4x2 no hybrid) 179 o 240 cavalli ed i benzina con potenze di 200, 249 e 300 cv. Noi l'abbiamo provata con il diesel da 240 CV e 500 Nm di coppia massima in grado di accelerare da 0 a 100 km/h in 7,7 secondi assicurando 225 km/h di velocità massima grazie anche al cambio automatico a 9 marce. Numeri che potrebbero essere migliori se solo solo il corpo vettura pesasse meno dei 1.955 kg dichiarati alla bilancia.

La Range Rover Evoque 2019
La Range Rover Evoque 2019

Come si guida

La nuova Evoque si è molto evoluta rispetto al modello precedente: è più moderna, è costruita meglio e vanta tecnologie di prim'ordine che la pongono indubbiamente avanti nel contesto della categoria C premium. L'impatto estetico con il nuovo modello lo fa apparire immediatamente come "nuovo" ma il richiamo al passato, soprattutto per via dei volumi e della colorazione scura del tetto, la collega idealmente al passato.

Gli interni sono curati e ben fatti. L'idea di tecnologia data dal doppio display è molto interessante ed abbiamo trovato piacevole il fatto di proporre ancora la strumentazione analogica: è ben leggibile anche se, ovviamente, non offre tutte le potenzialità di quella virtuale.

I sedili sono molto comodi e lo spazio per chi siede dietro è aumentato grazie ai 2 cm in più di passo: un miglioramento notevole che strizza l'occhio alle famiglie non troppo numerose grazie anche ad una capacità di bagagliaio adatta alla tipologia di vettura.

In termini di guida la presenza del sistema myld-hybrid si percepisce nelle fasi di riavvio del motore perché non ci sono vibrazioni ed è molto "pulito" nell'arrivare a regime di minimo ma anche perché sotto ai 17 km/h la vettura si spegne andando a risparmiare carburante e rendendo più comfortevole la guida. Un miglioramento piccolo in termini di consumo perché il peso di 1.955 kg della nostra 240 CV diesel non permette alla Evoque di essere efficiente come ci si aspetterebbe: il dato dichiarato è di 6,9 litri di gasolio ogni 100 km ma è difficile scendere sotto agli 8.

Le prestazioni in compenso sono elevate grazie alla coppia notevole ed al sistema di trazione integrale molto efficace: la Evoque è prima anteriore e poi posteriore ma la reattività del differenziale a lamelle che controlla la ripartizione della coppia tra gli assi è sembrata assolutamente adatta allo spirito fuoristradistico che ogni Land Rover porta con sé nel DNA. Piacevole lo sterzo, discreto l'impianto frenante, buono l'handling che viene però penalizzato un po' troppo dal peso elevato.

In conclusione

La nuova Range Rover Evoque è una vettura che nasce per proseguire un successo e sposare i contenuti vincenti proposti con Velar, a partire dal concept degli interni per arrivare alle forme. Una vettura con una ampia proposta di varianti di motore ed allestimento, un po' troppo costosa (si parte da 40.000 euro) ma pronta ad offrire ottimi contenuti e quel appeal modaiolo che l'ha resa una delle vetture più apprezzate nei centri delle grandi città.

Pro e Contro

  • - Linea personale - Comfort di bordo - Tecnologia interna
  • - Peso elevato - Prezzo di listino
  • Korean, Villaricca (NA)

    Una domanda per la redazione: i motori sono ancora di produzione Psa? Grazie
Inserisci il tuo commento
Altri su Land Rover Range Rover Evoque
Modelli top Land Rover
Maggiori info
Land Rover