novità

Nuove BMW X5 M ed X6 M. Per gli incontentabili anche in versione “Competition”

-

Potenze da 600 a 625 CV per la terza generazione dei “super SUV” di Monaco. Debutto previsto in novembre al Salone di Los Angeles. Sul mercato arriveranno nell’aprile del 2020

Arrivano anche per la terza generazione di BMW X5 e BMW X6 le classiche versioni ad altissime prestazioni “M”, che saranno fin dal lancio affiancate dalle varianti ancora più esasperate BMW X5 M Competition e BMW X6 M Competition.

Ad accomunare il quartetto di “super SUV” bavaresi è il motore V8 4.4 litri biturbo, che con 600 CV supera di 25 CV la potenza del propulsore impiegato sui precedenti modelli. Le varianti Competition vantano invece una potenza massima di ben 625 CV, mentre la coppia rimane di 750 Nm per tutte le versioni.

Tutta questa cavalleria viene scaricata a terra attraverso la trazione integrale M xDrive ottimizzata per questi modelli, che lavora di concerto con il differenziale elettronico Active M prediligendo la spinta sulle ruote posteriori. Il cambio è l’otto velocità M Steptronic specifico per le versioni “M”, che attraverso la funzione Drivelogic permette di scegliere tra tre impostazioni di cambiata. Inoltre i sistemi di raffreddamento e di circolazione dell’olio motore sono stati evoluti per funzionare in maniera ottimale anche in condizioni di accelerazioni laterali estreme.

L'abitacolo della BMW X5 M 2020
L'abitacolo della BMW X5 M 2020

Questa combinazione permette alle nuove BMW X5 M ed X6 M accelerazioni degne di una supercar: appena 3,9 sono i secondi necessari per scattare da 0 a 100 km/h, mentre le versioni Competition limano lo 0-100 km/h di 0,1 secondi a soli 3,8 secondi. La velocità massima è limitata ai canonici 250 km/h, ma adottando il M Driver’s Package si può incrementare fino a 290 km/h.

Il telaio è stato naturalmente oggetto di cure specifiche viste le prestazioni in ballo, irrigidendo lo chassis e rinforzando attacchi e cinematismi. Le sospensioni sono del tipo attivo e possono essere impostate sui programmi di marcia “Comfort”, “Sport” e “Sport Plus”. Anche lo sterzo ha una taratura specifica con due impostazioni a disposizione del pilota, tante quante quelle che possono essere selezionate per la risposta dell’impianto frenante, formato da pinze a 6 pistoncini e dischi da 395 mm all’anteriore e flottanti a pistone singolo su dischi da 380 mm al retrotreno. I cerchi possono essere gli standard da 21” oppure da 22” optional.

Le nuove BMW X5 M ed X6 M sono immediatamente riconoscibili per una serie di modifiche estetiche ed aerodinamiche coerenti con la filosofia estremamente sportiva di queste versioni top di gamma: frontale e posteriore sono caratterizzati da elementi in nero al posto del cromo utilizzato nelle versioni standard e da aperture maggiorate per migliorare il raffreddamento di propulsore e impianto frenante.

Passaruota e minigonne sono più appariscenti e in tinta con la carrozzeria, mentre sulle fiancate si fanno notare le griglie di sfogo e retrovisori dal profilo più filante. Nella vista posteriore spiccano gli spoiler e i quattro terminali di scarico, mentre l’abitacolo si arricchisce di volante, strumentazione, pedaliera, sedili e leva cambio “M”.

Le BMW X5 M ed X6 M e le rispettive versioni Competition saranno presentate tutte al prossimo Salone di Los Angeles, ma sul mercato arriveranno a partire dall’aprile del 2020.

  • robyoshi, caronno pertusella (VA)

    auto da milionari cafoni e pure truzzi
  • hfish, Milano (MI)

    Perche'? :/
Inserisci il tuo commento
Altri su BMW X5
Altri su BMW X6
Modelli top BMW
Maggiori info
BMW
BMW