intervista

Nicola Benai: «Nuova Opel Insignia? Più contenuti allo stesso prezzo»

-

Il Direttore Marketing di General Motors Italia illustra la strategia messa a punto per l’ammiraglia Opel: migliorano estetica, prestazioni e dotazione interna, ma il listino non cambia

Nicola Benai: «Nuova Opel Insignia? Più contenuti allo stesso prezzo»

Classificarlo come semplice restyling sarebbe riduttivo e costituirebbe un affronto al lavoro profondo di rivisitazione, modifica e miglioramento che ha portato ingegneri e tecnici a cambiare ben 2.700 parti rispetto alla precedente versione.

 

Per Insignia, l’upgrade è totale, stilistico e di contenuti. Lanciata nel 2008 e venduta in circa 600.000 unità, finora Insignia è stata apprezzata soprattutto in Germania ed Gran Bretagna, che da sole hanno assorbito circa il 50% del totale; qui da noi ne sono state consegnate quasi 40.000, comprese le tante andate in dote alle flotte aziendali, ambito nel quale l’ammiraglia Opel raccoglie tanti consensi per l’elevato livello tecnico ed il comfort assoluto messo a disposizione dall’ospitale abitacolo.


Margini di miglioramento, però, esistono e sono ampi: questa nuova vettura può diventare uno dei migliori assi nella manica da spendere da parte della dirigenza, impegnata a qualificare il brand Opel agli occhi del pubblico italiano.

 

La Casa di Rüsselsheim, che nei prossimi anni punta a tornare a fare profitti, grazie ad una gamma ampia, rinnovata e con motori modernissimi, è destinata a fare bene anche da noi: ne è convinto Nicola Benai, Direttore Marketing General Motors Italia, al quale affidiamo il compito di presentarci la nuova vettura.

opel insignia restyling (11)
La nuova Opel Insignia Country Tourer si affaccia sul mondo dei crossover


«Insignia sarà articolata su quattro modelli: la classica berlina a quattro porte, la versione Sports Tourer, l’esordiente Contry Tourer e la performante OPC. Per le prime due, abbiamo ben sei diverse opzioni di motore, con il 2.0 CDTI disponibile nelle varianti da 163, 140 e 130 CV, il SIDI 1.6 da 170 CV ed il benzina 1.4 da 140 CV, allestito anche in conformazione GPL Tech».

 

I motori sono uno dei punti di forza di Insignia: possiamo riassumerne le caratteristiche migliori?

«La punta di diamante è senz’altro il nuovissimo turbodiesel 2.0 da 140 CV, che vanta solo 99 g/km di emissioni di CO2, record per la categoria, e consumo di soli 3,7 litri/100 km nei modelli quattro porte con cambio manuale e Start/Stop. Rispetto al precedente propulsore da 130 CV, non vanta solo 10 CV in più, ma anche l’abbattimento del 15% delle emissioni e del 16% dei consumi. Per noi, rappresenta senz’altro il modello destinato a suscitare i maggiori interessi da parte dei nostri clienti. Ma non possiamo certo dimenticare il biturbo diesel 2.0 da 195 CV con 400 Nm di coppia, il propulsore più potente disponibile sulla Country Tourer, o il 1.6 SIDI, acronimo di Spark Ignition Direct Injection, con 170 CV e 260 Nm di coppia, che arrivano a 280 con l'overboost».

La punta di diamante è senz’altro il nuovissimo turbodiesel 2.0 da 140 CV, che vanta solo 99 g/km di emissioni di CO2, record per la categoria, e consumo di soli 3,7 litri/100 km nei modelli quattro porte con cambio manuale e Start/Stop

 

Il top è però sulla OPC...

«Insignia OPC (acronimo di Opel Performance Center, ndr) è ovviamente la più potente del lotto, con il V6 turbo di 2.8 litri capace di 325 CV associato alla trazione integrale. Un mix che trasforma una berlina di rappresentanza in un felino capace di stupire in accelerazione, visto che tocca i cento orari da zero in 6 secondi in versione berlina e 6,3 come wagon, oltre a spuntare i 270 km/h di velocità massima».

 

Insignia debutta tra i crossover: ci presenti la Country Tourer?
«Con questa versione Insignia ora è in grado di affrontare sterrati e leggeri percorsi in fuoristrada, grazie alla trazione integrale ed alla maggiore altezza dal suolo di 2 cm rispetto alla variante station wagon. Country Tourer si caratterizza per alcuni dettagli dedicati che ne sottolineano la vocazione off road, come le protezioni anteriori e posteriori al sottoscocca abbinate a rivestimenti in plastica rigida di passaruota e parte inferiore della carrozzeria, mentre un tocco di sportività arriva dai doppi scarichi incastonati nell'estrattore d'aria. La versione crossover presenta una sofisticata trazione integrale a controllo elettronico, capace di adattarsi alla strada variando la distribuzione della coppia in modo automatico tra i due assi e tra le due ruote posteriori».

opel insignia restyling (27)
Il rinnovamento è stato così profondo che Opel non parla di restyling ma di una nuova Insignia

 

Motori e versione crossover: qual è l’altro lato del triangolo magico di Insignia?
«Certamente l’aspetto tecnologico: per l’infotainment, Insignia stabilisce nuovi standard nel segmento, grazie al sistema IntelliLink con touchscreen e touchpad abbinato al display da 8“ HMI. Un sistema personalizzabile, utile non solo per l’intrattenimento a bordo: il manuale di uso e manutenzione è una app da scaricare, come quella per le previsioni del tempo. Ed altre saranno presto disponibili, all’inizio per la piattaforma Apple poi anche per altri sistemi operativi come Android». 

 

Parliamo di strategia commerciale: cosa avete studiato per smuovere il sonnacchioso mercato italiano?
«La notizia è davvero importante: a fronte di contenuti della vettura più ricchi e notevole crescita tecnologica, il listino resta invariato: vale a dire, all’upgrade del nuovo modello non corrisponde incremento di prezzo. Insignia è allestita nella versione d’accesso Advance, che  comprende un pacchetto di serie molto ampio: cerchi in lega da 17“, radio R400, bluetooth, display 4’’ a colori, climatizzatore a controllo elettronico, computer di bordo, cruise control, alzacristalli elettrici anteriori e posteriori, specchietti esterni ripiegabili elettricamente. Insignai Cosmo è invece l’allestimento top: sistema IntelliLink con touchscreen 8’’ a colori, display premium personalizzato 8’’ HMI, cerchi in lega da 18”, sensori di parcheggio anteriori e posteriori, climatizzatore automatico bi-zona, retrovisori esterni ripiegabili elettricament., interni in technopelle e tessuto, freno stazionamento elettrico e Hill Holder, accensione automatica dei fari, portellone elettrico sulla versione Sports Tourer, sensori pioggia. A queste versioni si aggiunge la speciale Cosmo Business, pensata per la clientela professionale, che alla dotazione della Cosmo assomma il sistema NAVI con Touchpad, i cerchi in lega da 17” e la ruota di scorta, il luogo del kit di primo intervento presente sulle altre».

A fronte di contenuti della vettura più ricchi e notevole crescita tecnologica, il listino resta invariato: vale a dire, all’upgrade del nuovo modello non corrisponde incremento di prezzo

 

Facciamo un veloce rassegna del listino di Insignia?
«I prezzi spaziano dai 27.450 euro per la quattro porte 1.4 a benzina ai 42.250 necessari per la OPC. Nel mezzo, c’è una grande varietà: la Sports Tourer con motore CDTI 2.0 da 140 CV costa 31.750 euro in allestimento Cosmo, per le Country Tourer i prezzi sono di 37.450 euro per la 163 CV con cambio manuale e di 41.450 euro per la 195 CV automatica. Insignia è già prenotabile presso la nostra rete vendita: chi avrà modo di vederla, di certo ne resterà colpito molto favorevolmente».

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Opel Insignia
Altri su Opel Insignia Station Wagon
Modelli top Opel
Maggiori info
Opel
  • General Motors Italia S.r.l. Piazzale dell'Industria, 40

    06-54652000   http://www.opel.it
Opel
  • General Motors Italia S.r.l. Piazzale dell'Industria, 40

    06-54652000   http://www.opel.it