dal 1936

Dalla Kadett all’Astra: 75 anni di compatte targate Opel

-

La storia delle compatte firmate Opel ha inizio nel 1936, quando fu presentata la prima Kadett. Dal 1991 la segmento C tedesca prende il nome di Astra e rappresenta uno dei modelli più fortunati della Casa di Rüsselsheim

Dalla Kadett all’Astra: 75 anni di compatte targate Opel

La Casa di Rüsselsheim può vantare una lunghissima tradizione nella realizzazione di vetture nel segmento delle compatte, consolidata grazie a dieci generazioni di veicoli. La storia delle compatte firmate Opel infatti ha inizio ben 75 anni fa, quando venne presentata la prima generazione della Kadett nel lontano 1936, una vettura commercializzatafino al 1940, che contribuì a delineare la fisionomia di questo particolare segmento in Europa.

La prima Kadett: 1936 - 1940

La prima Opel Kadett ad arrivare sulle strade europee presentava alcune soluzioni molto innovative per l’epoca, a partire dalla carrozzeria a scocca portante e veniva proposta sul mercato ad un prezzo molto competitivo, pari a 2.100 marchi.

La prima Kadett sviluppava una potenza di 23 CV, era disponibile in versione berlina due o quattro porte e cabrio, e fu prodotta precisamente in 107.608 unità fino al 1940. Dopo il 1947 questa stessa vettura continuò ad essere prodotta in Russia con il marchio Moskwitch. Il modello destinato al mercato dell’est europeo fu venduto in 247.439 unità.

Kadett A: 1962 - 1965

La vettura tornò come modello indipendente nel 1962, con uno stabilimento di produzione  dedicato a Bochum

50 anni berline opel 7
La Opel Kadett A era spinta da un motore da 1.0 litro

 

La Kadett A montava un motore da 1.0 litro disponibile in due varianti di potenza, una da 40 l’altra da 48 CV, ed era proposta nelle versioni berlina, coupé o station wagon, quest’ultima in grado di garantire un grande bagagliaio.

Kadett B: 1965 - 1973

La nuova versione arriva nel 1965, rivelandosi più grande e potente del passato. Il top di gamma era rappresentato dalla Kadett Rallye, che poteva vantare 90 CV di potenza. Questa generazione raggiunse i 2,6 milioni di unità vendute. Era disponibile in versione berlina a due o quattro porte, coupé, station wagon a cui occorreva aggiungere il modello top-di-gamma Olympia.

50 anni berline opel 6
La Opel Kadett B del 1965

Kadett C: 1973 - 1979

La Kadett degli anni Settanta si caratterizzava per le linee pulite e presentava due nuove versioni: oltre a berlina due e quattro porte, station wagon e coupé, la gamma si arricchì dei modelli fastback (City) e Targa (Aero). Sulla GT/E (fino a 115 CV) comparve per la prima volta l’iniezione e il modello registrò un totale di 1,7 milioni di unità vendute.

Kadett D: 1979 -1984

Con il modello presentato nel 1979 Opel rivoluziona lo schema tecnico della sua compatta: sotto al cofano della Kadett debuttano la trazione anteriore e un motore 1.300 con albero a camme in testa. Non solo, nella gamma comparve anche un propulsore diesel da 1.6 litri e 54 CV di potenza. Coupé e cabriolet si presero una pausa, mentre venne offerta per la prima volta la versione Van. Le unità prodotte furono in questo caso 2,1 milioni.

50 anni berline opel 5
La Opel Kadett C venne venduta in 1,7 milioni di esemplari

Kadett E: 1984 - 1991

Vincitrice di una serie di premi, tra cui spicca quello di “Auto dell’Anno 1984” e con quasi 3,8 milioni di unità vendute, l’ultima compatta Opel ad assumere la denominazione “Kadett” fu una berlina proposta in versione berlina, 5 porte, station wagon e Van (Combo).


Bertone costruì anche una cabrio e vennero costruite le versioni da corsa da 270 CV che presero parte al Deutschen Tourenwagen-Meisterschaft (DTM – Campionato Tedesco Turismo).

opel kadett d 1979
La Opel Kadett D del 1979

La base per queste vetture da competizione era fornita dalla versione GSi con motore a quattro valvole da 150 CV. Il costruttore tedesco sviluppò anche un prototipo della Kadett E a trazione elettrica chiamato “Impuls”.

Astra F: 1991 - 1997

Nel 1991 debutta sul mercato il modello di nuova generazione, che perde definitivamente la denominazione Kadett per assumere il nome Astra. Il nuovo nome del modello associato alla compatta tedesca fu adottato originariamente da Vauxhall, il marchio gemello britannico di Opel, ma divenne comune in tutta Europa.

50 anni berline opel 9
La Opel Kadett E fu eletta "Auto dell'anno 1984"


In gamma comparvero un nuovo turbo diesel da 1.7 litri in grado di sviluppare 82 CV e gli airbag guidatore e passeggero anteriore, abbinati all’ABS di serie.

Il primo modello ad assumere la nuova denominazione Astra si caratterizzava internamente per il piccolo schermo collocato sulla consolle centrale, una soluzione molto innovativa per l’epoca, mentre il costruttore commercializzò anche un lotto di 500 Astra station wagon CNG alimentate a metano.

Con il nome Impuls 3 inoltre, tra il 1993 e il 1997 dieci Astra elettriche parteciparono ad un test sull’isola di Rügen percorrendo oltre 350.000 chilometri. 

50 anni berline opel 1
La Opel Astra F venne realizzata in 4,13 milioni di esemplari

Questo modello fu commercializzato sul mercato europeo in 4,13 milioni di unità, diventando così la Opel più venduta di tutti i tempi, tanto che alcune vetture furono prodotte nel nuovo stabilimento Opel di Eisenach.

Astra G: 1998 - 2004

Con il debutto della nuova generazione la gamma si allargò con l’introduzione della versione coupé, un variante di carrozzeria che mancava a listino dal 1979. Con l’Astra G fece la sua comparsa inoltre il primo modello firmato OPC (Opel Performance Center) equipaggiato con un motore da 2.0 litri in grado di produrre 160 CV di potenza, mentre la gamma dei propulsori a gasolio poteva contare ora su motori fino a 2.2 litri da 125 CV.

50 anni berline opel 12
Anche la Opel Astra G fu commercializzata in oltre 4 milioni di esemplari


Sui motori a benzina debuttò la tecnologia Twinport studiata per aumentarne l’efficienza, mentre una station wagon a metano entrò nella produzione di serie e il modello ECO 4 era in grado di far registrare consumi medi dichiarati non superiori ai 4 l/100 Km. Le vendite della Astra G superarono i quattro milioni di unità.

Opel Astra H: dal 2004

La questa generazione di Astra arrivò sul mercato nel 2004, forte di una serie di innovazioni tecnologiche, a partire dal controllo elettronico degli ammortizzatori fino ai fari anteriori AFL. Questa serie introduceva in gamma anche la versione Twin Top, modello cabrio dotato di un hardtop ripiegabile, mentre il  sulla versione sportiva GTC a tre porte era disponibile a listino il parabrezza panoramico, studiato per offrire una grande luminosità interna e una nuova sensazione di guida.Astra H: dal 2004.

opel astra 2004 1
Una Opel Astra H a cinque porte del 2004


Anche questa generazione prevedeva la versione preparata dagli specialisti del reparto sportivo di Casa Opel. Equipaggiata con un motore turbo benzina da 240 CV, la Opel Astra OPC si confermò come il modello di produzione a trazione anteriore più potente al mondo al momento del lancio avvenuto nel 2005. L’Astra H continua ad essere commercializzata ancora oggi in molti paesi dell’est Europa e al momento ne sono state prodotte circa 2,5 milioni di unità.

 

Astra J (dal 2009)

L’ultima generazione di Astra introduce nella categoria delle compatte molte funzionalità di comfort e sicurezza ereditate da un modello di segmento superiore come l’Insignia. L’attuale Astra può vantare sugli allestimenti più ricchi di una serie di raffinatezze tecnologiche, tra cui spiccano il telaio meccatronico, un avanzato sistema di illuminazione e la telecamera anteriore in grado di riconoscere i segnali stradali.

opel astra sedan 1
La famiglia dell'attuale Opel Astra presto si allargherà con l'arrivo della Sedan

Restyling, OPC e Sedan

Con il debutto dei modello restyling Model Year 2013 viene lanciata una gamma Astra rinnovata lievemente nell’estetica che comprende anche le versioni BiTurbo con motori da 195 CV. Infine la gamma verrà presto completata dalla nuova Astra Sedan a 4 porte, versione tre volumi che verrà commercializzata anche nel nostro Paese. Attualmente la gamma si compone anche della Opel Astra OPC, equipaggiata con un propulsore quattro cilindri turbo benzina da 2.0 litri in grado di sviluppare 280 CV e di scaricare al suolo 400 Nm di coppia massima.

 

 

Commenti

Non è ancora presente nessun commento.
Inserisci il tuo commento
Altri su Opel Astra
Altri su Opel Astra Station Wagon
Altri su Opel Astra GTC
Modelli top Opel

Nuovo: Opel Astra

Vedi tutti

Nuovo: Opel Astra Station Wagon

Vedi tutti

Usato: Opel Astra

Vedi tutti

Usato: Opel Astra Station Wagon

Vedi tutti

Usato: Opel Astra GTC

Vedi tutti
Maggiori info
Opel
  • General Motors Italia S.r.l. Piazzale dell'Industria, 40

    06-54652000   http://www.opel.it
Opel
  • General Motors Italia S.r.l. Piazzale dell'Industria, 40

    06-54652000   http://www.opel.it
Opel
  • General Motors Italia S.r.l. Piazzale dell'Industria, 40

    06-54652000   http://www.opel.it