Scende in campo e le ha tutte contro: Nuova Land Rover Range Rover Sport Top e Flop

Scende in campo e le ha tutte contro: Nuova Land Rover Range Rover Sport Top e Flop
Pubblicità
Umberto Mongiardini
  • di Umberto Mongiardini
Il nuovo suv britannico si rinnova portando tanta comodità, lusso e prestazioni. Come si comporterà rispetto alla BMW X5 e alla Mercedes GLE?
  • Umberto Mongiardini
  • di Umberto Mongiardini
8 luglio 2023

Introdotta una manciata di mesi fa, la nuova Range Rover Sport ha un po’ rivoluzionato i canoni del segmento, andando a insidiare rivali di grande pregio quali BMW X5 e Mercedes GLE. Rispetto al passato, le dimensioni sono ulteriormente lievitate e arrivano pericolosamente vicine ai cinque metri di lunghezza, superando di cinque centimetri i due metri di larghezza e arrivando a 182 cm di altezza.

Misure non certo per tutti, non adatte a un impiego prettamente cittadino e che garantiscono tanto spazio e comfort per i viaggi più lunghi. Il design è più affilato all’anteriore, con i tipici fari a LED un po’ schiacciati e la calandra, divisa in due che, nella parte in basso, accoglie il sensore per gli ADAS. La vista laterale non è stata rivoluzionata rispetto al modello precedente, anche se colpiscono i cerchi che possono arrivare ad addirittura 23 pollici. La vera differenza rispetto al passato è il posteriore, caratterizzato da un design particolarmente monolitico e che, di primo acchito, potrebbe risultare un po’ pesante. Bisogna farci l’occhio.

Il posteriore della nuova Range Rover Sport 2023
Il posteriore della nuova Range Rover Sport 2023
Naviga su Automoto.it senza pubblicità
1 euro al mese

Passando agli interni, la qualità percepita, così come la cura per il dettaglio, è altissima. Un sapiente mix di tecnologia, sportività ed eleganza che regala tanta comodità a tutti gli occupanti. Il cockpit è – chiaramente – digitale, mentre l’infotainment PIVI PRO garantisce una funzionalità ottimale in tutte le condizioni. Da lì è anche possibile regolare i sedili e accedere alle numerose videocamere che aiutano in fase di manovra. A proposito di manovra, la Range Rover Sport è dotata delle quattro ruote sterzanti che consentono di compiere inversioni e manovre in un fazzoletto. Comodissimo, peraltro, per chi deve parcheggiare in spazi angusti, come nel caso dei garage sotterranei.

Unica pecca, se tale la si può definire, sono i comandi al volante, un po’ macchinosi da utilizzare, anche a causa dei menu leggermente intricati.

Comodissime, infine, le sospensioni pneumatiche che, oltre a offrire la possibilità di alzare l’assetto nella guida in fuoristrada, garantiscono un comfort di prima classe su buche dossi e sconnessioni. Per quanto riguarda il bagagliaio, la nuova Range Rover Sport offre una capienza di 647 litri, non male.

Il posto guida della nuova Range Rover Sport 2023
Il posto guida della nuova Range Rover Sport 2023

Cosa c’è sotto al cofano? Le motorizzazioni si dividono tra mild hybrid a gasolio e plug-in a benzina.

Quelle a gasolio, le D250 PHEV, D300 PHEV e D350 PHEV hanno dei tagli di potenza rispettivamente da 250, 300, e 350 CV, mentre le plug-in offrono una potenza combinata di 450 o 550 CV. I prezzi, rispetto al modello precedente, sono lievitati e il prezzo d’attacco, ad oggi, è di 97.900 euro, che salgono fino ai 147.300 della lussuosissima Autobiography.

Pro e Contro

Pro

  • Lusso; Motorizzazioni

Contro

  • Comandi al volante; prezzo salito di molto
BMW X5
BMW X5

BMW X5

Una delle sfidanti più importanti della Range Rover Sport è, senza ombra di dubbio, la nuova BMW X5. Arrivata anche lei negli ultimi mesi, il SUV tedesco è uno dei modelli ad aver fatto la storia del segmento, essendo stato introdotto nel “lontano” 1999.

Rispetto al modello che è andato a sostituire, la nuova BMW X5 è molto più tech sia dal punto di vista dei contenuti che da quello estetico.

Il muso ha ora dei fari più sottili di 35 mm e la calandra a “doppio rene” è stata ridisegnata e può incorporare, come optional, dei fari a cascata. Così come l’anteriore, anche il design del posteriore è stato rivisto. Fanno il proprio debutto i fari con design a “X” e arriva un inedito paraurti più massiccio e squadrato che ben si raccorda alle linee della carrozzeria. Rispetto al passato crescono lievemente anche le misure, con la lunghezza totale che è stata incrementata di due centimetri, per un totale di 4.935 millimetri. Larghezza e altezza rimangono immutate a 2.004 e 1.745 mm.

Le novità più importanti dal punto di vista della tecnologia sono apprezzabili all’interno, dove il nuovo schermo curvo che abbina un display da 12,3” dedicato al conducente al display dell’infotainment da 14,9”, si prende la scena.

Oltre ai classici rivestimenti in pelle, la nuova BMW X5 è proposta anche con un un’opzione maggiormente ecologica, i rivestimenti in Sensafin, che ricordano da vicino la sensazione della pelle naturale.

Gli optional non mancano e così nel listino spuntano i sedili massaggianti, riscaldabili e ventilati e, ovviamente, le sospensioni pneumatiche, abbinabili al sistema antirollio e alle quattro ruote sterzanti.

Il vento del cambiamento non ha risparmiato le motorizzazioni che, ad oggi, sono tutte ibride e dotate di cambio Steptronic Sport a otto rapporti.

La versione ibrida plug-in BMW X5 xDrive50e ha ora un’autonomia in full electric dichiarata fino a 110 km. Il motore 3 litri benzina offre una potenza di ben di 313 cavalli, mentre il motogeneratore installato tra motore e cambio eroga 197 cavalli, per un totale 490 CV e 700 Nm. Le prestazioni sono da vera sportiva, con uno scatto 0-100 km/h in soli 4,8 secondi.

Prestazioni talmente buone da collocare la X5 50e a una manciata di decimi dalla X5 M60i xDrive, dotata del propulsore V8 4.4 litri da 530 cavalli e 750 Nm.

Accanto a queste due motorizzazioni, sono ordinabili anche le twin turbo tre litri mild hybrid, sia benzina che diesel, con potenze che vanno dai 298 CV della xDrive30d, fino ai 380 della xDrive40i.

I prezzi? Il prezzo d’attacco della X5 è di 84.900 euro per la versione xDrive30d e sale fino ai 115.000 dellaX5 M60i xDrive. Se poi non doveste avere problemi di budget, c’è anche la X5 M Competition, capace di sviluppare 625 CV e che costa 162.450 euro.

Pro e Contro

Pro

  • Gamma motori; Interni

Contro

  • Prezzi
Porsche Cayenne
Porsche Cayenne

In attesa di una versione completamente elettrica, per il 2023 Porsche ha aggiornato la propria ammiraglia con un facelift.

Nonostante la terza versione di uno dei SUV di lusso più amati sul mercato sia in circolazione ormai da sei anni, il brand tedesco ha deciso di dare solo una rinfrescata al design e agli interni, lasciando le modifiche più importanti a un modello full electric. Le modifiche apportate, comunque, sono percettibili e prendono ispirazione dagli stilemi della Taycan. Arrivano così i nuovi fari che, come optional, possono essere scelti anche con luci Matrix LED HD con oltre 32.000 pixel per faro, controllabili individualmente.

Se all’anteriore è presente anche una nuova griglia, che rende il SUV ancora più imponente, al posteriore le modifiche sono più contenute, con la firma luminosa a led che attraversa a tutta larghezza il portellone, che è diventata 3D.

Le modifiche, seppur limitate, hanno interessato anche gli interni, ora più tecnologici e razionali, ripensato in chiave Taycan.

La plancia ora è un tripudio di monitor, con uno curvo dedicato ala strumentazione, uno dedicato all’infotainment e un terzo pensato per intrattenere il passeggero. Quest’ultimo consente al passeggero di guardare anche i film, senza però distrarre il conducente, grazie a una speciale pellicola che non consente la visione laterale. La sicurezza prima di tutto.

Gli assemblaggi sono di livello altissimo, così come il comfort di bordo, garantito dalle sospensioni PASM ad aria, adattive, ora di serie su tutte le versioni. Ottimo poi lo spazio per i bagagli grazie ai 698 litri a disposizione.

Per quanto riguarda le motorizzazioni, il restyling non ha portato stravolgimenti.

Si parte con il V6 turbo da 3 litri e 353 CV e 500 Nm, mentre la Cayenne S monta ora il V8 biturbo di 4 litri da 474 CV e 600 Nm, capace di garantire uno scatto da 0 a 100 km/h in 4,7", con una velocità massima è di 273 km/h.

All’apice dell’offerta si trova la Cayenne E-Hybrid che impiega un V6 abbinato a un motore elettrico da 176 CV, per una potenza totale di 470 CV. Con il restyling la capacità della batteria è cresciuta e l’autonomia in elettrico, stando al ciclo WLTP, è di 90 km.

Prezzi: si parte dai 92.837 euro del modello di accesso, che crescono fino si 117.094 euro della S Coupé.

Pro e Contro

Pro

  • Base un po' datata

Contro

  • Prezzi
Pubblicità
Cambia auto
BMW X5
Tutto su

BMW X5

BMW

BMW
Via dell'Unione Europea 1
San Donato Milanese (MI) - Italia
02 51610111
https://www.bmw.it/it/home.html

  • Prezzo da 86.000
    a 160.000 €
  • Numero posti da 5
    a 7
  • Lunghezza da 494
    a 495 cm
  • Larghezza da 200
    a 202 cm
  • Altezza da 176
    a 177 cm
  • Bagagliaio da 500
    a 1.870 dm3
  • Peso da 2.315
    a 2.570 Kg
  • Segmento Suv e Fuoristrada
BMW

BMW
Via dell'Unione Europea 1
San Donato Milanese (MI) - Italia
02 51610111
https://www.bmw.it/it/home.html