auto ibride plug-in

Con l’ibrido Plug-in BMW si passa automaticamente in EV quando serve: basterà per entrare gratis in tutte le ZTL?

I tedeschi accorciano i tempi di elettrificazione gamma e mettono il sistema eDrive Zones in strada già nel 2020, su tutte le Plug-in. L’ibrida diventa a zero emissioni da sola quando serve, ma i comuni approveranno il sistema?

Con l’ibrido Plug-in BMW si passa automaticamente in EV quando serve: basterà per entrare gratis in tutte le ZTL?

Ve lo avevamo già anticipato, su Automoto.it. Quando il nostro Fumagalli era stato nel quartier generale BMW Italia per osservare la tecnica e la formazione dietro ai nuovi modelli BMW del 2018. Elettrificazione in primis, certo, ma distanza di nemmeno un anno, quel percorso ben tracciato prende addirittura una scorciatoia.

BMW anticipa i programmi e dichiara che raggiungerà l'obiettivo di avere 25 modelli elettrificati in gamma due anni prima, entro il 2023. Soprattutto non meno di metà gamma sarà totalmente EV, non solo ibrida. Quello che però influisce maggiormente sull’automobilista da subito, o quasi, è il sapere che è pronto il sistema di cui vi avevamo accennato lo scorso anno. Si chiama eDrive Zones e sostanzialmente, proposto dal 2020 su tutte le BMW ibride Plug-in, farà in modo che la propulsione dell’auto passi automaticamente in solo elettrico quando si entra in aree dove circola solo chi è privo di emissioni allo scarico.

Sarebbe un bel bingo di BMW pensando alle ZTL di mezza Europa. Alla base non c’è nulla di sconvolgente e impossibile per altri costruttori, come la geolocalizzazione e la gestione in rete della motopropulsione, ma BMW per prima ha messo a punto un sistema “certificabile”. Resta ancora da capire come le amministrazioni tratteranno questo sistema celato sotto la generica definizione di ibrido plug-in. La speranza è che il fronte sia univoco a livello almeno regionale, o meglio nazionale e non lasciato come ora alle singole opinioni dei piccoli enti che possono accettare o meno varianti diverse di ibrido nelle proprie ZTL, o aree di sosta gratuita.

Effettivamente “trattare” un ibrido come un elettrico non è del tutto corretto, pensando anche a variazioni di comportamento imprevedibili, malfunzionamenti o aggiornamenti necessari. Difficile esser certi solo sulla carta che per ogni Km fatto in ogni ZTL l’ibrida stia davvero marciando a motore spento e non accetti, nemmeno per necessità o "artificio" (gli italiani sono esperti in queste cose) di avviare il termico.

Intanto loro, quelli di BMW, si dicono certi dei volumi, propri, crescenti: raddoppio vendite di modelli elettrificati nel giro dei prossimi due anni, con gli elettrici in aumento del 30% annuo. Si parla di auto interessanti per vari segmenti, con i3 ma anche Mini elettrica per le piccole e poi il nuovo SUV iX3, prima della rivoluzione crossover iNEXT e della più classica berlina BMW, i4.

 

  • Andrea Moro

    sempre meglio dei finti ibridi di Audi
Inserisci il tuo commento
Modelli top BMW

Nuovo: BMW i3

Vedi tutti

Nuovo: BMW i8 Cabrio

Vedi tutti

Nuovo: BMW X5

Vedi tutti

Usato: BMW i3

Vedi tutti

Usato: BMW i8 Coupé

Vedi tutti

Usato: BMW X5

Vedi tutti
Maggiori info
BMW
BMW
BMW
BMW